rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Cava de' Tirreni

Viola divieto di avvicinamento e colpisce a pugni la ex, finisce a processo

L’imputato avrebbe dovuto stare lontano dalla donna, col provvedimento emesso dal gip, su richiesta del pm, con prescrizione del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa e del divieto di comunicare con qualsiasi mezzo con la parte offesa

Risponde di lesioni alla sua ex moglie, colpita con pugni in testa, e violazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare un uomo di 43 anni di Cava, sotto giudizio davanti al giudice del tribunale monocratico di Nocera Inferiore 

Le accuse 

I fatti risalgono a maggio scorso. Stando alle accuse, l'uomo si allontanò dalla struttura in cui era domiciliato, per arrivare all’abitazione del padre, a Cava: qui c’era anche la sua ex moglie. Così, colse l’occasione per consumare una vendetta, le cui ragioni sono sconosciute, colpendola più volte alla testa. L’imputato avrebbe dovuto stare lontano dalla donna, col provvedimento emesso dal gip, su richiesta del pm, con prescrizione del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa e del divieto di comunicare con qualsiasi mezzo con la parte offesa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viola divieto di avvicinamento e colpisce a pugni la ex, finisce a processo

SalernoToday è in caricamento