Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Cava de' Tirreni

Spari all'ospedale di Cava de' Tirreni, la procura chiude l'inchiesta: due gli indagati

Alla base di tutto, il "no" del medico di servizio nel far assistere alle visite i parenti dell'anziano, in reparto, stando al protocollo dell'ospedale

Due feriti con colpi d'arma da fuoco, la procura chiude l'indagine sugli spari del 21 ottobre scorso, all'esterno dell'ospedale di Cava de' Tirreni. Gli indagati sono un uomo di 71 anni e un 30enne, per il reato di lesioni personali. Il primo risponde anche di porto abusivo d'armi. Stando a quanto contesta la procura, l'anziano avrebbe esploso un colpo nei riguardi del figlio di un 80enne, giunto in ospedale per far visitare il padre. La richiesta di poter assistere alla visita al medico di servizio, con tanto di discussione, spinse il medico a chiamare il padre, spiegandogli cosa stava accadendo. Giunto sul posto, il 71enne discusse con l'infermiere, la persona ferita per prima, per poi sparargli ad una gamba. Il figlio della vittima, vedendo il padre a terra, si scontrò con il 71enne, riuscendo poi a sfilargli la pistola e a sparare contro lo stesso, alla caviglia. Alla base di tutto, il "no" del medico di servizio nel far assistere alle visite i parenti dell'anziano, in reparto, stando al protocollo dell'ospedale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari all'ospedale di Cava de' Tirreni, la procura chiude l'inchiesta: due gli indagati
SalernoToday è in caricamento