Cava de' Tirreni, picchiava e maltrattava la madre per soldi: condannato a 3 anni

L’imputato, un salernitano di 44 anni, è stato giudicato per maltrattamenti ed estorsione. I fatti, consumati nel comune di Cava de’ Tirreni, venivano contestati dal 2015 fino agli inizi del 2018

Maltrattamenti e aggressioni violente verso la madre 77enne, il tribunale lo condanna a 3 anni di reclusione. L’imputato, un salernitano di 44 anni, è stato giudicato per maltrattamenti ed estorsione. I fatti, consumati nel comune di Cava de’ Tirreni, venivano contestati dal 2015 fino agli inizi del 2018, con condotta perdurante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'inchiesta

Stando alle indagini della procura, l’uomo avrebbe aggredito e minacciato più volte la madre anziana, con percosse e ingiurie verbali continue, oltre che con un lancio di oggetti dal quale la donna non poteva in alcun modo difendersi. Una circostanza che aveva reso «penosa e intollerabile» la convivenza della stessa con il proprio figlio. Fu proprio a seguito di uno di quei tanti litigi, che l’anziana rimediò gravi ferite per essersi rifiutata di dare dei soldi al figlio. La richiesta, che non contemplava alcun rifiuto per l’imputato, era di 200 euro. Nel far valere le sue ragioni, il 44enne provocò alla madre una frattura alla gamba sinistra, che fu poi giudicata guaribile in almeno trenta giorni, secondo un referto ospedaliero. E poi, ancora, un ematoma al gluteo sinistro, giudicato guaribile in tre giorni. Nel momento in cui la donna rifiutò di dare soldi al figlio, quest’ultimo l’avrebbe afferrata con violenza, spintonandola contro il muro, per poi prenderla a pugni e stringendole con forza il collo. Al termine del dibattimento, il tribunale ha riconosciuto lo stesso colpevole e condannato a tre anni di reclusione, in primo grado. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

  • Restrizioni per le norme anti-Covid: Sal De Riso chiude i battenti, l'annuncio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento