menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Usura a strozzo con metodo mafioso, commerciante di Cava denuncia tutto: in 6 a processo

Nel corso degli anni, tra piccoli e grandi prestiti, il commerciante avrebbe ricevuto circa 500mila euro dovendone però restituire, poi, quasi 800mila

Usura nei riguardi di un commerciante, bisognoso di soldi perchè in condizioni economiche drammatiche. Prima era arrivato l'aiuto, con piccole somme di denaro, poi era arrivato l'ordine di restituzione, con tanto di interessi. Sullo sfondo, il fallimento di un'attività a Cava de' Tirreni. Quei soldi servivano - secondo le accuse - per portare avanti un'attività commerciale di abbigliamento al centro di Salerno.

Le accuse

Sono stati mandati a processo sette persone, con le accuse di usura ed estorsione, che avrebbero vessato un imprenditore che solo dopo tempo trovò il coraggio di denunciare i suoi presunti aguzzini. La vicenda prende piede tra il 2014 e il 2018, quando l'uomo denunciò tutto alla Dia. A capo del gruppo vi sarebbe stato D.C. , già con precedenti. Ad alcuni degli imputati viene contestata anche l'aggravante mafiosa, per aver ripetutamente agito a nome di D.C. Erano due i canli di finanziamento illecito. Nel corso degli anni, tra piccoli e grandi prestiti, il commerciante avrebbe ricevuto circa 500mila euro dovendone però restituire, poi, quasi 800mila. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento