menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fra Gigino

Fra Gigino

Cava: Il Tar accoglie il ricorso di Fra Gigino per la festa di Sant'Antonio

Il Tar ha accolto il ricorso del frate sul mancato permesso per lo spettacolo pirotecnico e per le luminarie in onore di Sant'Antonio ed ha chiesto al Comune, in attesa del giudizio definitivo, ulteriori delucidazioni in merito alla vicenda

Il primo round lo vince Fra Gigino. Il Tar, infatti, ha accolto il ricorso del frate di Cava de' Tirreni riguardo al permesso negato dal Comune per lo spettacolo pirotecnico sul monte Castello, l'occupazione del parcheggio e l'installazione delle luminarie per i festeggiamenti in onore di Sant'Antonio da Padova. Il Tar si è, però, riservato il giudizio in attesa di maggiori motivazioni in merito alla vicenda ed ha rimandato il il giudizio al prossimo 15 giugno.

Il Comune, a questo punto, se vorrà continuare a mantenere la sua posizione dovrà, quindi, allegare motivazioni inoppugnabili a supporto del mancato permesso. Soddisfazione, naturalmente, da parte di Fra Gigino che, attraverso facebook, commenta il risultato: "Un grazie di cuore al professor Di Lieto ed all'avvocato Alfonso Senatore con tutto il suo studio che mi hanno voluto affiancare, un grazie ai miei superiori che credono fortemente in me, infine un grazie alla mia gente con cui abbiamo lavorato insieme per 20 anni. Ricordo a tutti che quando nasce una manifestazione religiosa, laica o folcloristica, bisogna crescere ogni anno e non guardare indietro ma avanti, noi accettiamo il passato come storia ma oggi noi facciamo la storia. La festa di Sant'Antonio dovrà crescere sempre di piu e la Rai e tutta l'Italia dovra sapere che siamo grandi, non voglio andare indietro come è avvenuto per altre realta cavesi. Grazie, Il Signore vi benedica" conclude. Anche il sindaco Vincenzo Servalli ha commentato la questione: "Siamo rispettosi del provvedimento adottato dal Tar. Pertanto nei prossimi giorni ci muoveremo nella direzione di ottemperare alle indicazioni in esso contenute riesaminando, come richiesto, le istanze nei tempi e nelle modalità indicate. Sono fiducioso nell'esito dell'udienza fissata per il prossimo 15 giugno" ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento