menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli sbandieratori (foto  atsc cava)

Gli sbandieratori (foto atsc cava)

Cava: la storia "Pergamena in bianco" e la "Disfida dei trombonieri"

A Cava de' Tirreni, ogni anno, si rievoca la consegna della Pergamena in bianco donata da re Ferrante d'Aragona alla città per l'aiuto nella guerra contro gli angioini nella battaglia di Sarno e nel successivo assedio alla città metelliana

Una delle città del salernitano dove è più viva la tradizione medievale è senza dubbio Cava de' Tirreni dove, ogni anno, si rievoca la consegna della Pergamena in bianco donata da re Ferrante d'Aragona alla città di Cava per l'aiuto nella guerra contro gli angioini nella battaglia di Sarno e nel successivo assedio alla città metelliana.

La Pergamena in bianco, con la quale i cavesi avrebbero potuto chiedere qualunque tipo di privilegio al Re, tale è rimasta fino ad oggi per simboleggiare il disinteresse della fedeltà della città di Cava al sovrano aragonese. Ogni anno, quindi, si celebra la sentitissima Disfida dei trombonieri durante la  quale competono in una gara di sparo gli 8 casali di trombonieri cavesI: Santissimo Sacramento, Filangieri, Borgo Scacciaventi-Croce, Monte Castello, Ssenatore, Santa Maria del Rovo, Sant'Anna, Sant'Anna all'Oliveto, Senatore e Santa Maria Del Rovo. La manifestazione è abbellita, inoltre, dal corteo storico e dai famosissimi Sbandieratori Cavensi. Oggi la Pergamena in bianco, conservata a Palazzo di Città, è divenuto l'ambito premio della Disfida e viene consegnata, ogni anno, al casale vincente

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento