Sabato, 15 Maggio 2021
Cronaca

Cava, reintegrato il lavoratore licenziato dalla "Ima Abrasivi"

L’uomo era stato licenziato il 12 ottobre del 2019 quando l’Ima Abrasivi procedette alla soppressione del reparto tipografia cui era adibito, con conseguente allontanamento dalla società

Un lavoratore della Ima Abrasivi srl di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Di Domenico, dovrà essere reintegrato dall’azienda. A stabilirlo, lo scorso 15 novembre, all’esito del giudizio sommario, il Giudice del Lavoro del Tribunale di Nocera Inferiore.  

Il caso

L’uomo era stato licenziato il 12 ottobre del 2018 quando l’Ima Abrasivi procedette alla soppressione del reparto tipografia cui era adibito, con conseguente allontanamento dalla società. Fin da subito la Cisal Terziario – Cartai e Grafici Campania si è schierata al suo fianco sostenendo che l’operai poteva essere riutilizzato in mansioni equivalenti o anche inferiori, sostenendo l’illegittimità del licenziamento e la gravità dell’estremo gesto adoperato nei confronti del suo iscritto.

La reazione

Il segretario regionale del sindacato, Gaetano Nunziata, precisa: “Nel giro di pochi giorni, l’Autorità Giudiziaria si è pronunciata a favore di un lavoratore ingiustamente licenziato. Tale provvedimento è il medesimo atto di restituzione di dignità al lavoratore, il quale, vicino al mezzo secolo di età, non avrebbe avuto alcuna speranza nel ritrovare un nuovo impiego dopo i tanti anni di lavoro passati in quella fabbrica. Oggi, i lavoratori finalmente nutrono maggiore fiducia nella Magistratura che attraverso forti segnali sta sanando le varie ingiustizie subite in passato dalla classe operaia, a volte rimaste impunite. I datori di lavoro devono comprendere che i lavoratori non sono merce e che non si possono trattare come prodotti da dismettere o da eliminare per futili motivi. La Cisal sarà sempre in prima linea per la legittima difesa di tutti i lavoratori. Diamo atto all’ennesimo risultato conseguito dal nostro ufficio legale, con l’avv. Gerardo Ferraioli sempre in prima linea a sostenere e difendere le ragioni di lavoratrici e di lavoratori in difficoltà”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cava, reintegrato il lavoratore licenziato dalla "Ima Abrasivi"

SalernoToday è in caricamento