menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coltivava marijuana in una villetta disabitata: arrestato 19enne a Cava

Gli agenti della Polizia di Stato sono intervenuti, a seguito di una segnalazione telefonica giunta da alcuni cittadini, presso un'abitazione situata in zona Santa Lucia, dove un ragazzo si era introdotto furtivamente

Un giovane di 19 anni di Cava de’ Tirreni è stato arrestato per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, violazione di domicilio e detenzione illegale di materiale esplodente. Gli agenti della Polizia di Stato sono intervenuti, a seguito di una segnalazione telefonica  giunta da alcuni cittadini, presso una villetta situata in zona Santa Lucia, dove un ragazzo si era introdotto furtivamente.

Il blitz

Giunti sul posto, i poliziotti hanno notato la presenza sul balcone del ragazzo descritto, intento ad annaffiare alcune piante, rivelatesi poi essere di marijuana. Per questo sono entrati nell’abitazione dove hanno rinvenuto la presenza di materiale per la coltivazione e semi di marijuana, lì depositati dal giovane che, dopo aver rotto il vetro di una finestra, si introduceva sistematicamente vista l’assenza prolungata del legittimo proprietario. Durante la successiva perquisizione sono state rinvenute sulla terrazza della villetta quattro piante di marijuana, alte circa cm 45 conte­nute all'interno di vasi, oltre a materiale e attrezzi vari per la coltivazione tra cui fertiliz­zanti, taniche di plastica, sacche di terreno e concime. Inoltre sono stati rinvenuti sul balcone altri 3 vasi di plastica contenenti germogli di semi di marijuana ed altro materiale per la coltivazione delle piante. Gli agenti hanno estero i controlli anche all’abitazione in zona del giovane, dove sono stati trovati un trancio di hashish del peso di 2,80 grammi, un trituratore contenente residui di marijuana ed altro materiale per la lavorazione dello stupefacente. Inoltre, all’interno della cantina gli agenti hanno scovato materiale esplodente pericoloso detenuto illegalmente dal ragazzo. Nella sua camera da letto, infine, sono stati trovati circa 600 euro in banconote di piccolo taglio, probabile provento dell’attività di spaccio. Il giovane, identificato per G.A, dopo le formalità di rito, è stato arrestato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento