Cronaca Cava de' Tirreni

Cava, l'Anpi dedica una targa per ricordare Patrizia Reso

L’Anpi, sempre domani mattina, deporrà un fascio di fiori nella via dedicata a Settimia Spizzichino, l’unica superstite della retata del 16 Ottobre 1943 nel ghetto della capitale che condusse gli ebrei romani ad Auschwitz

Una targa per la “partigiana della memoria” Patrizia Reso sarà scoperta domani mattina (3 luglio), alle 9,30, all’ interno del Parco Falcone- Borsellino di Viale Crispi a Cava de’ Tirreni.  L’Anpi, sempre domani mattina, deporrà un fascio di fiori ai piedi della targa in via Settimia Spizzichino, ma alle 9. Settimia Spizzichino fu l’unica superstite della retata del 16 Ottobre 1943 nel ghetto della capitale che condusse gli ebrei romani ad Auschwitz, a svelare loro gli abissi del Male. 

Il commento

“Noi Cavesi – spiega il presidente di Anpi Cava Luca Pastore - abbiamo avuto l'onore di conoscerla, nel 1996 con la pubblicazione del suo libro “Gli anni rubati”, unica donna sopravvissuta su 1259 persone deportate, di cui oltre 600 donne e più di 200 bambini; divenuta nostra concittadina con l'onorificenza conferitagli dall’Amministrazione Fiorillo nel 1998. Per anni, Settimia ha avuto la determinazione e la forza di raccontare ogni giorno la sua esperienza, incontrando e raccontando la sua esperienza a migliaia di studenti. Testimonianze sempre pacate, ragionate dall’inizio alla fine, un album di ricordi che non ha mai smesso di condividere, sempre pronta a trasmettere l'importanza della memoria, come missione di vita”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cava, l'Anpi dedica una targa per ricordare Patrizia Reso

SalernoToday è in caricamento