rotate-mobile
Cronaca Cava de' Tirreni

Commerciante in difficoltà, vittima di usura ed estorsione: 6 condanne

Le indagini partirono dopo la denuncia della vittima che consegnò alla Dia di Salerno le matrici degli assegni, documentazione e registrazione degli incontri con i singoli imputati

Usura ad un commerciante di Cava che, per andare avanti, aveva chiesto soldi a più persone. Il gruppo gli aveva prima dato una mano con piccole somme, per poi farsi restituire tutto con interessi. A quel punto la vittima conobbe una nuova persona che lo sostenne dopo il fallimento di un'attività a Cava de' Tirreni, per consentirgli di portare avanti un altro negozio di abbigliamento che gestiva a Salerno. Il tribunale di Nocera Inferiore ha emesso sei condanne per altrettanti imputati, coinvolti in un giro di usura ed estorsione. Alcuni reati sono stati derubricati in esercizio arbitrario delle proprie ragioni, mentre è caduta l'aggravante mafiosa

La storia

Le condanne vanno dai 6 mesi ai 5 anni di reclusione. Secondo le accuse - il deposito delle motivazioni per ricostruire al dettaglio le singole condotte degli imputati, a loro volta assolti per altri capi d'accusa - il commerciante, nel corso di 8 anni, avrebbe avuto in prestito circa 500mila euro per il quale gli furono chiesti tassi di 7-800mila euro. Le indagini partirono dopo la denuncia della vittima che consegnò alla Dia di Salerno le matrici degli assegni, documentazione e registrazione degli incontri con i singoli imputati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commerciante in difficoltà, vittima di usura ed estorsione: 6 condanne

SalernoToday è in caricamento