Cavalli maltrattati: nei guai 8 agenzie funebri tra Salerno, Napoli e Caserta

Dopo le verifiche, sono state individuate otto imprese di pompe funebri con sede legale nelle provincie di Napoli, Caserta e Salerno, che sottopongono i loro cavalli a sforzi notevoli e a carichi di lavoro impossibili per i funerali

Dopo la morte di un cavallo, stramazzato a terra durante un trasporto funebre a causa dei botti provenienti da una chiesa vicina dove si celebrava un matrimonio, l'associazione italiana difesa animali ed ambiente -Aidaa ha avviato un azione di verifica sulle condizioni di tenuta degli animali, molti dei quali di proprietà di imprese di pompe funebri campane.

Le indagini

Dopo le verifiche,  sono state individuate otto imprese di pompe funebri con sede legale nelle provincie di Napoli, Caserta e Salerno, che sottopongono i loro cavalli a sforzi notevoli e a carichi di lavoro impossibili per i funerali, mentre molte agenzie funebri proprietarie di cavalli li affittano anche per celebrare matrimoni. Da qui la decisione di procedere con la denuncia contro le otto imprese  per il reato di maltrattamento di animali.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento