menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli nel carcere di Salerno: trovati 10 cellulari funzionanti, detenuto sputa sangue contro un agente

Il rappresentante del Sappe: "Servono interventi concreti come, ad esempio, la dotazione ai reparti di Polizia Penitenziaria di adeguata strumentazione tecnologica per contrastare l'indebito uso di telefoni cellulari"

Sono stati trovati dieci telefoni cellulari funzionanti nel carcere di Salerno. Lo rende noto il segretario nazionale per la Campania del sindacato autonomo polizia penitenziaria, Emilio Fattoriello che da tempo ha segnalato le criticità che riguardano la casa circondariale salernitana. In occasione della visita del capo dipartimento Francesco Basentini, intanto, un detenuto trasferito da Carinola ha sputato sangue contro un agente.

Parla Fattoriello

"La situazione nel carcere di Salerno è allarmante sotto il profilo della sicurezza e servono urgenti provvedimenti ministeriali.

Servono interventi concreti come, ad esempio, la dotazione ai reparti di Polizia Penitenziaria di adeguata strumentazione tecnologica per contrastare l'indebito uso di telefoni cellulari o altra strumentazione elettronica da parte dei detenuti nei penitenziari italiani".

Anche il segretario generale del Sappe, Donato Capece ha sollecitato le autorità competenti a intervenire: "E' evidente a tutti che è necessario intervenire con urgenza per fronteggiare le costanti criticità penitenziarie di Salerno. E' grave che la recrudescenza degli eventi critici in carcere si è concretizzata proprio quando sempre più carceri hanno introdotto la vigilanza dinamica ed il regime penitenziario 'aperto', ossia con i detenuti più ore al giorno liberi di girare per le Sezioni detentive con controlli sporadici ed occasionali della Polizia Penitenziaria", ha concluso.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento