rotate-mobile
Cronaca Fratte Calcedonia

Inquinamento: installata la centralina per monitorare le polveri sottili a Fratte

Il “Comitato Salute e Vita” con una delegazione composta da Lorenzo Forte, Antonio Di Giacomo e Carla Cirillo stamattina ha anche partecipato alla campagna di monitoraggio in mare dell’ARPAC a bordo del battello oceanografico "Helios"

Il “Comitato Salute e Vita” con una delegazione composta da Lorenzo Forte, Antonio Di Giacomo e Carla Cirillo stamattina ha partecipato alla campagna di monitoraggio in mare dell’Arpac a bordo del battello oceanografico "Helios", condotto da Massimo D’Anna sotto la guida del Dr. Lucio De Maio, Dirigente dell’Unità Operativa Mare. "Tale evento ha rappresentato l’occasione per conoscere più da vicino le modalità con cui vengono effettuati i controlli ambientali dall’Ente, come si svolge un prelievo in campo, il lavoro di tutti i giorni dei professionisti dell’Agenzia, impegnata ad affrontare i problemi ambientali secondo un approccio scientifico, integrato e multidisciplinare", ha commentato Lorenzo Forte del Comitato.

 

Le attività che il Comitato ha avuto modo di seguire sono state un prelievo delle acque in prossimità della foce del fiume Irno e il carotaggio dei sedimenti presenti a circa 70 metri di profondità nel tratto di mare compreso tra Vietri sul Mare e Cetara a distanza di circa 1,2 Km dalla costa. I campioni prelevati saranno poi trasferiti presso i laboratori dell’Arpac per le opportune analisi che mirano a rilevare la presenza, tra gli altri, di metalli pesanti e frammenti di natura plastica. I risultati delle indagini saranno disponibili nelle prossime settimane. Intanto, stamane è stata installata nei pressi della Chiesa di S. Maria dei Greci la centralina mobile per il monitoraggio delle polveri sottili e dei metalli pesanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquinamento: installata la centralina per monitorare le polveri sottili a Fratte

SalernoToday è in caricamento