menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stop alle attività del Centro di salute mentale a Scafati, il sindaco: "Intervenga l'Asl"

L'intervento del primo cittadino: "Ho scritto una nota al direttore generale Mario Iervolino e al Direttore del Dipartimento di salute mentale Gulio Corrivetti per chiedere di ripristinare le attività erogate"

"E’ un fatto gravissimo". Così il sindaco di Scafati, Cristoforo Salvati, ha commentato la sospensione delle attività del centro di salute mentale, in via della Resistenza. Il primo cittadino si è subito adoperato: "Ho scritto una nota al direttore generale Mario Iervolino e al Direttore del Dipartimento di salute mentale Gulio Corrivetti per chiedere di ripristinare le attività erogate dal Centro di salute mentale di via della Resistenza, sospese con apposito atto dai vertici dell’azienda sanitaria per mancanza di personale infermieristico".

Le prossime mosse

"Questa amministrazione - spiega Salvati - adotterà ogni provvedimento necessario per garantire il ripristino, nel più breve tempo possibile, delle attività cliniche e di prevenzione oggi sospese. E’ inaccettabile che un presidio sanitario come il centro di salute mentale venga chiuso, per ciò che rappresenta e per la sua strategica funzione nella rete dell’assistenza sanitaria. Sono certo che il manager Iervolino ed il Direttore del Dipartimento di salute mentale dell’Asl, Giulio Corrivetti, ai quali ho fatto appello, recepiranno la mia richiesta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento