Cronaca Matierno

Scontro "scuola-chiesa": le scuse della parrocchia al preside

La parrocchia: "Il direttivo oratoriale, il Parroco ed i responsabili del giornalino porgono le più sentite scuse al dirigente per avere messo in discussione il suo operato"

L'articolo sul giornalino parrocchiale

Porgono le loro più sentite scuse al dirigente scolastico dell'istituto comprensivo San Tommaso d'Aquino, Alessandro Turchi, il direttivo oratoriale, il parroco ed i responsabili del giornalino Eppur si muove, in merito all'aspra critica mossa contro il preside in un articolo del loro periodico, firmato da E. De Martino che ha definito Turchi "interessato alle problematiche scolastiche solo in periodi elettorali".

“Credo che per una zona difficile come Matierno, avere una scuola sicura e funzionale sia il modo più diretto per educare i tanti bambini e ragazzi a svolgere una vita nel rispetto delle persone e dell’ambiente che ci circonda”: queste le parole finali dell’articolo in questione, riprese dalla redazione del giornalino che sottolinea quanto "sarebbe bello che quel lavoro si allargasse anche all’esterno, perché la fatiscenza del viale che accompagna i bambini all’interno dell’istituto non aiuta il prestigio che si punta di raggiungere". Confidando nel sostegno del Comune e nel senso civico dei residenti della zona, dunque, Eppur si muove ha espresso a Turchi il suo dispiacere per le offese arrecate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro "scuola-chiesa": le scuse della parrocchia al preside

SalernoToday è in caricamento