Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Chiesa di San Demetrio, l'arrivo di Don Rosario Petrone: "L'impegno per gli ultimi e gli emarginati continuerà"

La Santa Messa è stata presieduta dall'arcivescovo Andrea Bellandi. Commosso il parroco uscente Monsignor Mario Salerno, che però ha ricordato: "In questi anni ci sono stati sorrisi, lacrime e anche nefandezze"

Don Rosario Petrone (Foto Salernotoday)

Commozione ed emozione, ieri sera, all’interno della chiesa di San Demetrio a Salerno, dove, durante la Santa Messa delle 19.30, è stato celebrato anche il passaggio di consegne tra il parroco uscente Monsignor Mario Salerno e il nuovo parroco Don Rosario Petrone. A presiedere la celebrazione l’arcivescovo Andrea Bellandi, che è accolto calorosamente dalla comunità di San Demetrio. Il primo ad intervenire è stato Monsignor Mario Salerno, il quale ha dichiarato di “aver affrontato questo cammino affidatogli dal vescovo Moretti non senza difficoltà”. “Ci sono stati sorrisilacrime e anche nefandezze” ha aggiunto facendo riferimento probabilmente, seppur non in modo diretto, alla polemica sulla paventata chiusura della Mensa San Demetrio. “Tutto ciò è comunque grazia” ha tagliato corto Monsignor Salerno.

Il benvenuto al nuovo parroco

L’arcivescovo Bellandi, invece, ha sottolineato che ogni parroco ha le sue caratteristiche, ma quello che hanno in comune Monsignor Mario Salerno e Don Rosario Petrone è la “dimensione della carità” che andrà avanti: “Il cambiamento potrà rappresentare uno stimolo nuovo per tutti”. Emozionato Don Rosario Petrone che si è detto pronto a proseguire il lavoro iniziato dal suo predecessore:  “La parrocchia continuerà il suo impegno con i senza fissa dimora, con le persone in difficoltà, specialmente a causa della pandemia”. Poi ha salutato la direttrice del carcere Rita Romano presente alla cerimonia ed ha confermato il suo impegno anche per i detenuti. Insomma, l’impegno per gli ultimi e gli emarginati continuerà. “La chiesa deve essere la casa della speranza. I cristiani devono essere tali per convinzione e non per tradizione, devono dare speranza soprattutto nei momenti difficili come quelli che stiamo attraversando”. Infine, Don Rosario Petrone ha ringraziato l’arcivescovo Bellandi, Monsignor Mario Salerno e la comunità di Brignano, con la quale è cresciuto, e ha salutato con affetto la nuova comunità di San Demetrio che lo ha accolto con un grande applauso.

La curiosità 

Alla fine, al nuovo parroco è stata consegnata simbolicamente la chiave della parrocchia e, al termine dell’incontro, nel rispetto delle norme anti-Covid, c’è stato il taglio della torta con un brindisi alla presenza anche del nuovo vice parroco Don Antonio Solferino.

Ha collaborato Marilia Parente 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa di San Demetrio, l'arrivo di Don Rosario Petrone: "L'impegno per gli ultimi e gli emarginati continuerà"

SalernoToday è in caricamento