Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Bagarre in via Rotunno, chiesto lo sconto di pena per il nigeriano che litigò con De Luca

De Luca ebbe anche un botta e risposta con alcuni cittadini che iniziarono a difendere il giovane che chiedeva spiccioli in cambio di un aiuto per portare la spesa alle signore

Il vigile ferito

Abdul Kareem Usman, 22enne nigeriano in procinto di giocare con una squadra di calcio a Trento, fu protagonista di un battibecco con l’allora sindaco Vincenzo De Luca. Lo straniero chiedeva l’elemosina davanti ad un supermercato di via Rotunno quando fu notato da De Luca che allertò i vigili. Durante il controllo del ragazzo, De Luca ebbe anche un botta e risposta con alcuni cittadini che iniziarono a difendere il giovane che chiedeva spiccioli in cambio di un aiuto per portare la spesa alle signore.

Volò qualche spintone e un agente venne ferito: l'episodio gli è costato una condanna a 10 mesi, pena sospesa, sia per resistenza a pubblico ufficiale che per lesioni personali. Ieri mattina il sostituto procuratore generale ha ricostruito l’episodio nel corso del processo d’appello: chiesta per lui l'assoluzione o, almeno, una rideterminazione della pena con esclusione del reato di lesioni personali, in quanto l'intento dello straniero sarebbe stato quello di fuggire, ma non di aggredire. La sentenza sarà depositata oggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagarre in via Rotunno, chiesto lo sconto di pena per il nigeriano che litigò con De Luca

SalernoToday è in caricamento