rotate-mobile
Cronaca Carmine / Via San Giovanni Bosco

"Non ci potrà mai essere nessuna fotocopia di te": chiusa la cartoleria "Valentina"

Amarezza e messaggi di solidarietà nel quartiere per il figlio del titolare, Eduardo Mele, 33enne che da circa due anni aveva preso le redini dell'esercizio commerciale

"Non ci potrà mai essere nessuna fotocopia di te". E' quanto si legge sullo striscione spuntato dinanzi alle saracinesche, purtroppo abbassate, della cartoleria "Valentina" di via San Giovanni Bosco che ha chiuso i battenti dopo 14 anni. Amarezza e messaggi di solidarietà nel quartiere per il figlio del titolare, Eduardo Mele, 33enne che da circa due anni aveva preso le redini dell'esercizio commerciale.

Il giovane commerciante, benvoluto da tutti in zona, aveva già raccontato la sua storia a Salernotoday.it , annunciando la chiusura del suo negozio: "All'età di 33 anni mi trovo senza alcuna possibilità di costruirmi una famiglia a causa delle tasse e della concorrenza sempre meno possibile da sostenere: con l'incremento dei negozi cinesi e la crisi che costringe le famiglie a rinunciare a beni non primari, sostituendo, semmai, articoli di cancelleria con quelli più economici acquistabili nei supermercati, davvero non troviamo respiro". E quell'annuncio purtroppo ora si è concretizzato, per il dispiacere della sua clientela e degli amici che avevano trovato nella sua cartoleria un vero e proprio punto di riferimento. Così, ad un giorno dalla chiusura ufficiale, non è mancato per Mele un commovente striscione di solidarietà.

"Un grazie a tutte le persone stupende che in tanti anni di attività hanno condiviso con me risate, avventure, e molti valori importanti che dovrebbero essere presenti nella vita e in amicizia. Ciò che rende ancora più magico il tutto è il fatto che tutti questi bei rapporti umani sono nati con una tale spontaneità dentro un negozio. Da una mia cliente che ora è diventata l'amore della mia vita, a molti clienti che poi sono diventati miei amici, ed ancora oggi li vedo e li vivo, grazie a tutti per ciò che mi avete regalato e trasmesso vi voglio bene - ha detto Eduardo -  Un grazie particolare a due miei amici Miki e Max che mi hanno dedicato perfino uno striscione lasciandomi senza parole, grazie di cuore. E' andata così , ma l'importante è il non abbattersi mai, molti direbbero facile a dirsi, io lotto per riuscirci, convinto che volere sia potere". E il giovane salernitano, in cerca di nuova occupazione, pensa di trasferirsi al Nord nella speranza di trovare un nuovo lavoro. Da parte della nostra redazione, un grande in bocca al lupo per Eduardo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non ci potrà mai essere nessuna fotocopia di te": chiusa la cartoleria "Valentina"

SalernoToday è in caricamento