menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cala il sipario sul cineteatro Augusteo: d'ora in poi solo manifestazioni

A rivelarlo, Il Corriere del Mezzogiorno: per poter assistere ad un nuovo spettacolo, bisogna attendere il festival "Linea d'Ombra", sempre che questi non trovi altra collocazione

Il cineteatro Augusteo di Salerno è morto. A rivelarlo, Il Corriere del Mezzogiorno: per poter assistere ad un nuovo spettacolo, bisogna attendere il festival "Linea d'Ombra", sempre che questi non trovi altra collocazione. Se finora la programmazione della storica sala è stata frammentaria, adesso è stata addirittura interrotta.

A Il Corriere, Vincenzo Zagaria che per conto di Salerno Solidale si occupa dei servizi tecnici e di accoglienza ha detto: "La verità - esordisce - è che questo è un locale multifunzionale, impegnato molto in altre manifestazioni organizzate dal Comune, e la programmazione cinematografica non può essere espletata in modo completo". Se al Comune, in altre parole, conviene di più fittare la sala (per un costo che si aggira intorno ai settecento euro), allo stesso tempo alle case di distribuzione non piace tenere una pellicola per un tot ristretto di giorni. "A livello di incassi negli ultimi tempi non andava troppo bene - riprende Zagaria - bisognava proiettare solo pellicole commerciali o cinepanettoni per poter respirare un po'". Meglio così per tutti, dunque, economicamente parlando. Ma, da un punto di vista storico-culturale, suscita decisamente tristezza la chiusura della programmazione dell'Augusteo. E non solo tra gli amanti del cinema.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento