Elezioni tese a Cicerale, danneggiata l'auto di una candidata: si indaga

Ignoti si sono accaniti contro la vettura durante un comizio elettorale. I promotori della lista "Uniti per Cicerale": "E' un atto inqualificabile"

Resta alta la tensione nel comune di Cicerale. Dopo i manifesti imbrattati con verine rossa ai danni della lista “Uniti per Cicerale”, nella giornata di ieri è stata danneggiata l’automobile della candidata al consiglio comunale Rosanna Cammarota. L’episodio si sarebbe verificato durante una manifestazione tenutasi nel capoluogo insieme al candidato sindaco Domenico Corrente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La denuncia

A raccontare l’accaduto sulla propria pagina Facebook è la stessa lista civica: “Di fronte a questo ennesimo episodio codardo – dichiarano i sostenitori – sentiamo il dovere di comunicare alla cittadinanza il nostro sdegno e la nostra ferma condanna verso queste intimidazioni e, soprattutto, verso gli autori che, con il loro vile comportamento, si qualificano da soli”. “Colpire vigliaccamente delle persone oneste che hanno la sola colpa di essersi impegnati in una competizione elettorale in modo serio e pulito – aggiungono – è un atto inqualificabile. Speriamo che le forze dell’ordine facciano presto luce sull’episodio, ma chiariamo subito che non sia per niente intimoriti. La politica non si conduce con la violenza. La politica vive la dialettica e con la dialettica si sviluppa. Siamo certi che tali azioni non rispecchiano i sentimenti della maggior parte dei nostri concittadini che, viceversa, aspirerebbero ad una campagna elettorale fondata sul civile confronto di idee e progetti per il bene della comunità”. Per i promotori della lista si tratta di un atto “molto grave perché è stata attaccata la libertà di pensiero e di certo non un evidente gesto di un ragazzino o di un buontempone”. “Siamo vicini – concludono – all’amica Rosanna: asciuga le tue lacrime e lotta per i tuoi e i nostri sogni. Non abbatterti, insieme ne usciremo vincenti, perché la lealtà e la giustizia vincono sempre”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Pastena, palpeggiata nelle parti intime mentre torna a casa: indagini in corso

  • Covid-19: oggi solo lo 0,09% dei tamponi positivi, 2 nuovi contagi all'ospedale di Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

Torna su
SalernoToday è in caricamento