Cicerale, scoperto impianto di incenerimento di carcasse animali in un canile

A svolgere l'ispezione sono stati i carabinieri del Nas, i medici dell'Asl di Salerno e i veterinari della Regione Campania

I carabinieri del Nas (Nucleo Antisofisticazione e Sanità) hanno svolto una verifica igienico-sanitaria all’interno di un canile privato situato nel comune di Cicerale. Con loro i medici veterinari della Regione Campania (Criuv) e dell’Asl di Salerno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ispezione

Nel corso dei controlli è stato accertato che all’interno della struttura veniva utilizzato un impianto di incenerimento di carcasse animali non idoneo dal punto di vista igienico sanitario. Per questo i militari hanno disposto il blocco dell’impianto. Il valore del provvedimento ammonta a circa 150 mila euro.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Pastena, palpeggiata nelle parti intime mentre torna a casa: indagini in corso

  • Covid-19: oggi solo lo 0,09% dei tamponi positivi, 2 nuovi contagi all'ospedale di Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

Torna su
SalernoToday è in caricamento