rotate-mobile
Cronaca

San Severino, nasce la Ciclofficina solidale per rimettere a nuovo le biciclette

Una nuova sfida nel salernitano con una Ciclofficina per rimettere a nuovo biciclette

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Si terrà sabato 30 settembre alle ore 10,30 in Via N. Sauro 13/1 di Mercato S. Severino l’inaugurazione del laboratorio della Ciclofficina Solidale e contestualmente dalle ore 9,00 si svolgerà presso la Villa comunale “Luigi Cacciatore” la giornata evento “Pedalare in sicurezza” dedicata a sensibilizzare ed educare i partecipanti sul rispetto delle regole del Codice della Strada.

La ciclofficina è stata concepita come un laboratorio educativo - riabilitativo in cui la ciclo-meccanica può svolgere un’attività formativa e tecnico professionale per l’inserimento socio-lavorativo dei soggetti con disagio psichico provenienti dalle strutture del Consorzio Handy Care chi cui fa parte Fondazione Casamica.

 “Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti finora - ha dichiarato Carmen Guarino, Presidente Fondazione Casamica Onlus, capofila del progetto - con il coinvolgimento di oltre 75 volontari, 25 bici donate e associazioni intercettate sul territorio come Tukutane e Nuove Prospettive per creare una rete che si alimenta quotidianamente e che porta avanti lo spirito della Ciclofficina Solidale. Con queste associazioni vogliamo collaborare per estendere il servizio di bike sharing a Roccapiemonte e aprire il nostro laboratorio ad attività culturali come la presentazione di libri e mostre fotografich



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Severino, nasce la Ciclofficina solidale per rimettere a nuovo le biciclette

SalernoToday è in caricamento