menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Caldoro nel Cilento

Caldoro nel Cilento

Cilento, via libera di Caldoro al completamento della strada Diga Alento-Stio

Il governatore stuzzica De Luca: "Ringrazio lui e il Pd per il riconoscimento dei nostri 5 anni di governo su lavoro, casa, regolarizzazioni edilizie, sanità, precari e farmacie"

Stefano Caldoro arriva nel Cilento per confrontarsi con gli amministratori locali e i cittadini della zona sud della provincia di Salerno. Nella tarda mattinata di oggi, infatti, il governatore è giunto alla Diga di Alento con in tasca i complimenti giunti dall’Unione Europea per l’utilizzo dei fondi, che gli hanno consentito di annunciare ufficialmente l’avvio dei lavori per il completamento della strada di penetrazione Diga Alento - Stio, grazie alla deroga ricevuta proprio dall’Ue.

“Ieri insieme ai governatori di Calabria e Sicilia - ha affermato Caldoro - abbiamo avuto un lungo incontro con il commissario europeo Cretu. Di fronte alla forte pressione di Campania, Calabria, Sicilia la Commissione europea, sebbene non ci abbia dato ancora il via formale, ci ha dato la possibilità di inserire nella programmazione a cavallo del 2007 e del 2013 e nella futura programmazione 2014-2020 il finanziamento, con le risorse comunitarie, anche di iniziative che riguardano le strade all'interno dei parchi naturali o attività di collegamento stretto ad aree ambientali. La deroga ad investire anche sulle strade l'abbiamo avuta e oggi possiamo guardare a questa opera pubblica con grande fiducia”. Caldoro si è confrontato a lungo con i presenti e al termine ha firmato il protocollo per il completamento dell’opera pubblica". Sollecitato dai cronisti sulle polemiche politiche, il governatore ha risposto anche all’ex sindaco di Salerno che continua ad attaccarlo su tutti i fronti. Per questo ironizza: “Grazie a De Luca e al Pd per il riconoscimento dei nostri 5 anni di governo su lavoro, casa, regolarizzazioni edilizie, sanità, precari e farmacie. Tutto realizzato e la strada rimane quella indicata, anche se merita di essere aggiornata per completare il percorso. Grazie e sono pronto a ricambiare se ci saranno nuove idee".

Intanto il coordinatore di Forza Italia di Napoli Paolo Russo stuzzica il candidato governatore del Pd: "La banda larga, la razionalizzazione delle spese nella sanità, la formazione per i giovani, le politiche per incentivare l'occupazione, il sistema della mobilità e dei trasporti. Se il programma che De Luca propone agli elettori è quello che lui stesso, con teatrale enfasi, racconta a destra ed a manca allora vuol dire che è diventato il miglior supporter di Caldoro". Per Russo“tutto già fatto dal governo di centrodestra che guida la Regione Campania e che ha rapidamente messo sui binari giusti un territorio affossato dalle sinistre al potere. Se queste sono le azioni previste - conclude Paolo Russo - allora per realizzarle De Luca non ha altra strada: deve votare per Caldoro. C’è una sola cosa che lo distingue dall'attuale governatore in carica: vuole abbattere tutte le case anche solo per piccoli abusi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

  • social

    Promozione culturale, pubblicato l'avviso della Regione Campania

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento