menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il circo arriva a Cava de' Tirreni: gli animalisti preparano la protesta

Domani il sit in di Veg Campania e delle altre associazioni nei pressi della rotatoria all'incrocio tra via Filangieri e via Gramsci

Si sposta a Cava de’ Tirreni la polemica per l’arrivo del circo. Per questo domani, dalle 16.30 alle 20, gli attivisti di Veg e di altre associazioni saranno presenti nei pressi della rotatoria all'incrocio tra via Filangieri e via Gramsci per manifestare contro lo sfruttamento degli animali.  

La polemica

In un documento gli animalisti criticano la presenza del circo: “È arrivato con il suo infelice seguito di schiavi, lo spettacolo più triste del mondo. Per loro è una prigionia che dura tutta la vita: gli unici momenti di libertà sono quelli durante i quali sono costretti, con i metodi violenti tipici di un addestramento forzato, ad eseguire grotteschi esercizi assolutamente contro natura. Il risultato è la noia, la frustrazione e chiari segnali stereotipati. Animali appartenenti a specie che in natura si spostano lungo percorsi di centinaia di chilometri, nei circhi passano l'intera vita negli squallidi vagoni-gabbia dei camion che li trasportano”.

Non solo. Poi gli attivisti di Vega ricordano come nel “Regolamento per la Tutela ed il Benessere degli Animali” di Cava de' Tirreni, approvato con una delibera del 24 gennaio 2013, agli articoli del "Titolo VIII - Circhi e mostre itineranti", di fatto, vieterebbe “l'attendamento in quanto - dichiarano - non ci risulta sia stata emanata alcuna sospensiva al regolamento. Auspichiamo almeno che si vigili affinché vengano rispettate le linee guida per il mantenimento di animali presso circhi e mostre itineranti previste dalla Cites, la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione. La sensibilità animalista è in continua crescita ed anche la nostra città è pronta per promuovere una nuova concezione del circo: rivoluzionario, poetico, tra giocolieri, contorsionisti, equilibristi, acrobati e clown. Un mondo onirico fatto di musica, suoni e luci, un circo che metta in luce solo la bravura dei suoi artisti, l'unico in linea con una società che si definisce civile”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento