rotate-mobile
Cronaca

La Cisal al fianco dei commercianti delusi dal turismo "mordi e fuggi"

Il responsabile provinciale Cisal, Giovanni Giudice, auspica un superamento del turismo "mordi e fuggi" per valorizzare pienamente le potenzialità di Salerno

La Cisal si schiera al fianco dei commercianti salernitani che sono rimasti delusi dal mancato ritorno economico derivante dal flusso turistico. Per Giovanni Giudice, responsabile provinciale Cisal :"La politica turistica attuata dal primo cittadino, seppur encomiabile per l’iniziativa, non sta portando i risultati vantati se il commercio della città non ne trae beneficio. Molti commercianti hanno preferito tenere chiuse le saracinesche e quelli che hanno lasciato aperte le proprie attività in questi giorni non hanno ottenuto i risultati sperati- continua Giudice- Il nostro è un territorio ricco di opportunità, ma non si riesce ad ingranare la marcia. I risultati sono stati scarsi. Quanto ha fatto e sta facendo il Sindaco Vincenzo De Luca è solo un primo passo per la città, ma non basta. L’obiettivo è far rimanere i turisti per più di un giorno, basta con i visitatori mordi e fuggi”.

Dalla Cisal viene anche criticato il Modello crociera per il territorio Salernitano:"E’ stato un grandissimo passo e quanto fatto fino ad ora ha contribuito a far crescere Salerno - spiega ancora Giudice - Ma i crocieristi se ne vanno dopo una giornata e questo non è il turismo a cui deve puntare la città. Ho letto, inoltre, le polemiche di commercianti che non hanno visto un vero e proprio ritorno economico e, constatando che il gioco non valeva la candela, hanno preferito tenere abbassate le serrande nei giorni di chiusura”.

Il responsabile provinciale Cisal, inoltre, lancia un monito: “Bisogna coinvolgere tutte le categorie, dalla ristorazione all’artigianato e a tutti gli altri campi. L’intera città deve, e può, giovare del turismo”. Infine Giudice ricorda che, oltre all'architettura moderna voluta dal sindaco, sono molte le potenzialità della città (dai beni culturali a quelli storici ed artistici) che attualmente non sono pienamente valorizzate.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cisal al fianco dei commercianti delusi dal turismo "mordi e fuggi"

SalernoToday è in caricamento