rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Cocaina dall'Olanda venduta nel salernitano: 8 arresti e 48 indagati

I tre soggetti, oltre a scegliere e decidere la strategia operativa, avevano rapporti con due pregiudicati salernitani, affiliati di camorra che venivano riforniti "all'ingrosso" prima di rivenderla in provincia di Salerno e nell'avellinese

Importavano droga dall'Olanda in Italia che veniva nascosta nelle abitazioni di 'fidati' collaboratori. Una rete di narcos che avrebbe importato in Italia fino a 300 chili di cocaina. È quanto scoperto dalla squadra mobile di Bologna, nell'ambito di una attività coordinata prima dalla Dda bolognese e successivamente dalla Dda di Firenze, che ha smantellato una rete internazionale di cocaina, arrestando 8 persone (due italiani, sei albanesi) in una inchiesta che vede indagate in totale 48 soggetti. 

Le indagini

L'organizzazione era gestita da cittadini albanesi, al cui vertice si trovavano due fratelli e un terzo connazionale, in grado di procacciarsi considerevoli quantitativi di cocaina, nell’ordine di 10 chilogrammi per viaggio in Olanda, al prezzo di 24-30mila euro al chilogrammo, a seconda del grado di purezza della cocaina prescelta. I tre soggetti, oltre a scegliere e decidere la strategia operativa, avevano rapporti con due pregiudicati salernitani, affiliati di camorra che venivano riforniti "all'ingrosso" prima di rivenderla in provincia di Salerno e nell'Avellinese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina dall'Olanda venduta nel salernitano: 8 arresti e 48 indagati

SalernoToday è in caricamento