menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il "Cocciragno" anticapitalista tesse ragnatele in via Mercanti: sorpresa per i salernitani

Tutti con il naso all'insù i cittadini a passeggio per il centro storico: il Cocciragno del coordinamento animalista sorprende i salernitani

Alto circa 3 metri, il Cocciragno dei ragazzi del coordinamento salernitano capitanato da Luca Longo è spuntato in via Mercanti, attirando l'attenzione dei salernitani a passeggio del sabato sera. Realizzata con materiali da riciclo, come cartone, cartapesta e vecchi Supersantos, la singolare creazione, incrocio tra coccinella e ragno, ha interrotto il via vai dei cittadini per dire il suo "no" simbolico al capitalismo.

"Non votate più consiglieri comunali che come De Luca regalano ad amici posti di lavoro e poi si rendono artefici di scandali come quello relativo al concorso di Salerno Pulita - ha detto Longo al megafono - La rete del Cocciragno intende raccogliere dal basso l'indignazione dei cittadini che non accettano ingiustizie come la lotta agli ambulanti sul lungomare e l'accettazione, invece, dei parcheggiatori abusivi: siamo stanchi di quest'amministrazione, diciamo basta a questo sistema capitalistico".

"Chiediamo all’Amministrazione Comunale la gestione di un immobile pubblico in zona Centro Storico per la realizzazione di eventi culturali. Inoltre, le botteghe del Centro Storico, a causa di eccessivi carichi burocratico/amministrativi/normativi, non sono più capaci di essere un volano per la creazione di arti e mestieri. - continuano i ragazzi - Vogliamo riprenderci i nostri spazi, il nostro tempo, la nostra generazione, vogliamo un futuro equo, fatto di certezze economiche e sociali, sognamo un mondo diverso possibile, a partire dalla nostra città (Salerno) e dal Centro Storico". Tanta curiosità tra i cittadini.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento