Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Irno / Via Settimio Mobilio

Accattonaggio con le Cocorite con le ali spezzate, l'appello degli animalisti

Il crudele stratagemma per avere qualche soldo, viene attuato anche a Salerno: "Abbiamo un regolamento comunale, facciamolo rispettare", ha osservato l'animalista Nadia Bassano

Spezzano loro le ali per non farli volare e li addestrano a prendere, con il becco, uno dei bigliettini con i presunti numeri fortunati da giocare al lotto. Le Cocorite sono le protagoniste di questa diffusa forma di accattonaggio: in cambio di spiccioli, il passante di turno riceve il bigliettino dal becco del pappagallino, portato in giro dal suo proprietario. Il crudele stratagemma per avere qualche soldo dall'ingenuo di turno, viene attuato anche a Salerno: "Stamattina (ieri per chi legge ndr) ne girava uno qui a Salerno, con pappagallino e delle schedine/biglietti in uno scatolo. Ho rifatto tre volte via Settimio Mobilio, purtroppo l'ho perso: l'avrei seguito fino all'arrivo della Polizia Municipale. Abbiamo un regolamento comunale, facciamolo rispettare", ha scritto l'animalista Nadia Bassano.

Secondo l'articolo 13 del regolamento comunale, infatti, in città vige il divieto di accattonaggio con animali: previste sanzioni amministrative pecuniarie da un minimo di 150 euro ad un massimo di 500 euro. L'appello degli animalisti, dunque, è di segnalare alla Polizia Municipale tali situazioni di sfruttamento.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accattonaggio con le Cocorite con le ali spezzate, l'appello degli animalisti
SalernoToday è in caricamento