menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colliano, impatto fatale ad alta velocità: imprenditore rischia processo per omicidio stradale

I fatti risalgono al 18 settembre scorso, lungo la statale 691-Fondo Valle Sele. Il giovane guidava una Range Rover, quando all’altezza della stazione di carburante Esso aValva, impattò frontalmente una Mercedes che stava uscendo dall’area di servizio.

E' stato chiesto il processo per un imprenditore 31enne di Colliano, accusato di omicidio stradale. I fatti risalgono al 18 settembre scorso, lungo la statale 691-Fondo Valle Sele. Il giovane guidava una Range Rover, quando giunto all’altezza della stazione di carburante Esso nel comune di Valva, impattò frontalmente una Mercedes che stava uscendo dall’area di servizio. Dall'altra parte guidava un 72enne di Laviano, R.C. 

Le accuse

L’automobilista di Laviano fu trasportato dai sanitari del 118 presso l’ospedale di Oliveto Citra dove il giorno seguente morì. Illeso invece, l’automobilista di Colliano che la Procura iscrisse nel registro degli indagati per omicidio stradale. Secondo la ricostruzione dell’accaduto, l’automobilista alla guida della Range Rover avrebbe «posto in essere una condotta produttiva dell’evento per colpa, consistita nella negligenza, imprudenza, imperizia, nonché per inosservanza della normativa prevista dal codice della strada e per violazione dei limiti di velocità». L’automobilista di Colliano, proveniente da Contursi, secondo le accuse, percorreva la Fondo Valle Sele, dove il limite di velocità massimo è di 90 chilometri orari, ad una velocità di 150. Velocità che non avrebbe impedito al 31enne di evitare l’impatto con la Mercedes. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento