Commemorazione dei Defunti: le cerimonie a Castel San Giorgio e Nocera Inferiore

Nei due comuni dell'Agro nocerino sarnese l'omaggio ai defunti si è svolto nel rispetto delle normative regionali e nazionli anti-Covid

Questa mattina il sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato insieme all’assessore Fortino e alla delegata alle attività cimiteriali Immacolata Ugolino, si è recato presso il cimitero cittadino per la consueta cerimonia del 2 novembre per la deposizione delle corone di alloro ai Monumenti per Caduti di tutte le guerre, per i terremotati e per i bambini mai nati. 

La cerimonia a Nocera

L’assessore Ugolino al termine della cerimonia, constatando l’andamento regolare nel rispetto dell’ordinanza del sindaco che regola l’accesso in questi giorni, ha dichiarato: “In questo periodo di emergenza e di forti raccomandazioni si ringraziano i cittadini che hanno dimostrato un grande senso civico. L'affluenza al cimitero nei giorni della commemorazione dei defunti sono stati controllati e ordinati senza assembramenti. Una celebrazione diversa dagli altri anni, non è stato possibile celebrare la santa messa del 2 novembre innanzitutto per le misure di sicurezza e poi perché la Chiesa Madre è oggetto di lavori di riqualificazione, lavori importanti e molto attesi come la ristrutturazione dei porticati. Tutti hanno collaborato al corretto svolgimento del cerimoniale dai dipendenti alla polizia municipale, alla Protezione Civile insieme alle associazioni di volontariato. Si ringraziano quanti sono stati coinvolti per la professionalità dimostrata”. A seguire il sindaco si è recato presso la Cattedrale di San Prisco per prendere parte insieme al Presidente del Consiglio comunale Fausto De Nicola, alla S. Messa officiata da Monsignor Giudice. La celebrazione eucaristica per la commemorazione dei defunti è stata trasmessa in diretta televisiva e non si terrà oggi pomeriggio dalla chiesa del cimitero. Monsignor Giudice nell’ omelia, ringraziando quanti si stanno adoperando per la gestione dell’emergenza sanitaria, ha voluto lanciare un appello al senso di responsabilità di ciascuno di noi.

L’incontro a Castel San Giorgio

"In questo giorno, che certo non è un giorno di letizia, l'amministrazione comunale di Castel San Giorgio avverte forte il bisogno di essere ancor più vicina ai propri concittadini perché l’essere punto di riferimento non è soltanto motivo di vanto nelle allegre ricorrenze o festività, ma lo deve essere ancor di più nei momenti difficili, quelli bui o quando il ricordo delle persone a noi care e che non ci sono più si fa più forte e più significativo". Così Paola Lanzara, sindaca di Castel San Giorgio, è intervenuta oggi, in occasione della giornata della commemorazione dei defunti che ha visto, nel rispetto delle norme anti-Covid, una cerimonia presso il cimitero cittadino. Insieme al parroco don Gianluca, al vicesindaco Giuseppe Alfano, agli assessori Gilda Tranzillo e Giustina Galluzzo, oltre che ai rappresentanti del Comando della Polizia Locale e delle associazioni di volontariato, la sindaca si è recata presso la chiesa del Cimitero per porgere un fiore ed una preghiera a tutti i nostri defunti, in rappresentanza di tutti i cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Covid-19: muoiono altri 4 positivi, 11 decessi in 24 ore nel salernitano. Altri casi in 10 comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento