Cronaca Centro Storico / Via Duomo

Salerno, 238° anniversario guardia di finanza: le celebrazioni a via Duomo

Le celebrazioni per il 238° anniversario per la fondazione delle fiamme gialle avranno luogo alle 17 e 45 di lunedì 25 giugno presso la caserma di via Duomo, sede del comando provinciale delle fiamme gialle di Salerno

Festa della guardia di finanza

Si celebrerà lunedì 25 giugno alle 17 e 45 presso la caserma V. Giudice di via Duomo, sede del comando provinciale di Salerno, il 238° compleanno della guardia di finanza, alla presenza delle autorità civili, militari e religiose di Salerno e provincia. Queste le priorità strategiche delle fiamme gialle per quanto riguarda l'anno operativo in corso: lotta all'evasione e all'elusione fiscale, intensificazione del contrasto delle frodi fiscali e rafforzamento delle attività di prevenzione e repressione della criminalità economico - finanziaria e dei traffici illeciti. In una nota il comando provinciale delle fiamme gialle di Salerno ha quindi stilato un bilancio dei primi cinque mesi del 2012 del corpo nazionale della guardia di finanza.

LOTTA ALL’EVASIONE FISCALE - Sono 691 le verifiche e controlli eseguiti dalle fiamme gialle, con l'individuazione di violazioni alle imposte dirette per Euro 242.710.244, all'IVA per Euro 72.010.461. Frodi carosello: tra i casi più eclatanti quello di un'azienda operante nel settore della telefonia mobile, che ha evaso IVA per oltre 17 milioni di Euro, costi per 47 milioni di Euro e IRAP per altri 47 milioni di Euro e quello di una società di commercializzazione di prodotti hi - tech, che ha emesso ed utilizzato fatture false per 180 milioni di Euro con un danno all'Erario per oltre 20 milioni di Euro. Scontrini fiscali: 2271 i controlli effettuati, nel 60% dei casi sono state riscontrate irregolarità. Sono invece 561 i lavoratori in nero/irregolari scoperti. Grande attenzione anche al fenomeno degli affitti in nero.

LOTTA AGLI SPRECHI DEL BILANCIO PUBBLICO - Tra le operazioni ricordate dai finanzieri c'è Ghost Roads, riguardante la provincia di Salerno, che ha portato all'arresto di quattro pubblici ufficiali dell'ente, quattro imprenditori e due dipendenti di un istituto di credito, per i reati di peculato aggravato e continuato, tentato peculato e falso continuato in atto pubblico ed al sequestro di beni per un valore pari ad 9,5 milioni di Euro. Nel corso dell'operazione Re Mida, invece, sono stati arrestati due pubblici ufficiali e tre soggetti privati beneficiari di erogazioni di denaro pubblico, per il reato di peculato aggravato e continuato e sono stati sequestrati beni per 4 milioni di Euro.

AGGRESSIONE DEI PATRIMONI DELLA CRIMINALITÀ ECONOMICA ED ORGANIZZATA - Tra le operazioni effettuate i finanzieri ricordano l'operazione San Domenico, che ha portato all'arresto di sette persone ad un sodalizio criminale che praticava l'usura e al sequestro di beni per un milione di Euro. Sequestrati inoltre beni per oltre 20 milioni di Euro a due persone appartenenti a due noti clan camorristici.

LOTTA AI TRAFFICI ILLECITI - Le fiamme gialle ricordano l'operazione Drug & slim, che ha portato alla luce un sodalizio criminale, legato anche da vincoli di parentela, finalizzato all’illecita distribuzione di sostanze stupefacenti, contenute in preparati galenico magistrali ad effetto anoressizzante (fendimetrazina e clorazepato). Le indagini si sono concluse con la denuncia di 10 persone, cinque delle quali in stato di arresto e tre medici interdetti dalla professione.

TUTELA DEL PATRIMONIO ECOLOGICO ED AMBIENTALE - I reparti della provincia hanno individuato e contrastato le lucrose attività della criminalità, legate allo smaltimento di rifiuti, nonchè effettuando controlli specifici presso aziende che operano nel settore, ovvero che producono emissioni inquinanti. Gli interventi hanno fatto registrare irregolarità a carico di 18 soggetti, di cui 15 denunciati a piede libero. Sono state sequestrate mq. 8.264 di aree demaniali, Kg. 53.500 di rifiuti industriali e tre terreni.

COMPARTO AERONAVALE - Le fiamme fialle del mare hanno deferito all’autorità giudiziaria 80 soggetti, sequestrando 22 immobili, per un valore di 5,8 milioni di Euro, una discarica, un stabilimento balneare, 61.580 mq. di aree demaniali, 50.000 chilogrammi di rifiuti speciali e tre automezzi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno, 238° anniversario guardia di finanza: le celebrazioni a via Duomo

SalernoToday è in caricamento