Comune di Salerno e servizio di igiene urbana: alle richieste di incontro del sindacato, l’assessore “risponde”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il neo Assessore all'Ambiente del Comune di Salerno, avv. CARAMANNO, inizia la propria esperienza con una "falsa partenza".

Ad una analisi seria e puntuale di questa O.S. sulle innumerevoli problematiche afferenti il servizio di igiene urbana, l'Assessore "risponde" con un atteggiamento non rispettoso dei ruoli e delle funzioni.

Non si convocano i dipendenti, si convocano le parti sociali che rappresentano e tutelano i legittimi interessi di questi ultimi!

Questa O. S. è da tempo che chiede all'Amministrazione Comunale, con insistenza attraverso innumerevoli note ad oggi rimaste senza risposte, la convocazione di un tavolo tecnico per discutere, con spirito costruttivo e collaborativo, dell'intero sistema organizzativo e gestionale afferente il servizio di igiene urbana, oggi gestito con il solo criterio del "tutti parlano e nessuno decide".

Confronto tanto più necessario, alla luce del quadro normativo regionale che va delineandosi con la nuova legge regionale di riordino del ciclo dei rifiuti.

Salerno, 19 giugno 2016

Il Segretario Generale della Fp CGIL Salerno

Angelo DE ANGELIS

Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell'art. 3, comma 2, del D. Lgs. n. 39/1993

Torna su
SalernoToday è in caricamento