menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede del Comune

La sede del Comune

Pagani, aggredito un dipendente comunale: la solidarietà di Bottone

L'uomo, Alfredo Amendola, è stato picchiato durante l'orario di lavoro perchè - secondo gli aggressori - avrebbe espresso una sua considerazione su Facebook non accettabile. Il sindaco: "Non c'è limite al peggio"

Un dipendente del Comune di Pagani, Alfredo Amendola, è stato fisicamente e verbalmente aggredito da una persona, durante l’orario di lavoro, perché – secondo gli aggressori – avrebbe espresso una sua considerazione su Facebook non accettabile. A denunciarlo è direttamente il sindaco Salvatore Bottone: “Si tratta di vere e proprie minacce ed atti intimidatori che vengono fatti da persone che vivono questa città e si propongono di amministrarla. Un pessimo messaggio, purtroppo, anche per i più giovani. Mai alcuno di noi ha immaginato di assumere questi comportamenti. Eppure di accuse, io e tanti altri amministratori, ne riceviamo ogni giorno. Minacce, ingiurie, attacchi personali che nulla hanno a che vedere con la politica anche se in alcuni casi da parte di essa sono fomentati”.

Poi il primo cittadino, che esprime la sua vicinanza al dipendente, ci tiene a sottolineare che “né questo tipo di comportamento, né false denunce, né infondate accuse bloccheranno di certo la nostra azione. Non ci fermeremo davanti a questi beceri tentativi di intimidire chi, come noi, opera per l'esclusivo interesse della collettività. Condanno in maniera netta questo modo di agire incivile perché la violenza non è mai la giusta risposta a nulla” conclude Bottone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento