menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Morra con i ragazzi del progetto

Il sindaco Morra con i ragazzi del progetto

“Volontari per il Sociale… Un Boy Scout per Amico” a Pellezzano: il progetto

Il progetto è stato promosso dall’Agesci (Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani) Gruppo Scout Salerno 1, che in forma totalmente gratuita, ha permesso di attuare una convenzione con il Comune

Parte a Pellezzano il progetto solidale denominato “Volontari per il Sociale… un Boy Scout per Amico”. L’approvazione è avvenuta con una  delibera di Giunta del 14 febbraio 2019, come predisposto a cura del servizio sociale del Comune, volto ad assicurare una forma di intervento per migliorare il benessere degli anziani del territorio comunale che si trovano in condizioni di disagio e di bisogno.

I dettagli

Il progetto è stato promosso dall’Agesci (Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani) Gruppo Scout Salerno 1, che in forma totalmente gratuita, ha permesso di attuare una convenzione con il Comune priva di oneri economici a carico dell’ente, a qualsiasi titolo, consentendo così di realizzare un obiettivo socio-assistenziale di fondamentale importanza per i soggetti bisognosi. Nel modo in cui è strutturato, il progetto prevede una calendarizzazione degli interventi, concordata e sottoscritta dal responsabile dell’ente o da un suo delegato, dal responsabile dell’associazione o da un suo delegato e dall’associato direttamente impegnato nell’attività. L’attenzione è rivolta all’aspetto sociale della problematica “anziani” operando una serie di azioni mirate ad assicurare prestazioni sociali che facilitino l’anziano nella sua vita pratica e di relazione senza costringerlo a modificare le proprie abitudini di vita nonostante il sopraggiungere dell’età avanzata e delle problematiche ad esse connesse.

L’intervento promosso, in convenzione, tra il Comune e l’Agesci punta a garantire anche altri obiettivi tra cui: il potenziamento dell’efficacia e dell’efficienza delle politiche sociali per l’invecchiamento, supportando gli anziani; la prevenzione del disagio senile; la promozione dell’aggregazione e della socializzazione per sconfiggere la solitudine e l’isolamento; la promozione dello scambio e del confronto intergenerazionale; la salvaguardia della memoria storica dell’anziano e l’assistenza domiciliare integrata.

I commenti

Il sindaco Morra:

“Abbiamo accettato con favore di mettere in atto questa convenzione con l’associazione Agesci, perché l’obiettivo principale di questo progetto è la realizzazione di attività di assistenza, rivolta a persone anziane sole, allettate e con problemi di deambulazione. Si tratta di un obiettivo largamente condiviso sul piano culturale delle Politiche Sociali, tanto che tra i diversi approcci al tema dei diritti e dell’assistenza delle persone anziane, emerge con forza l’idea che la domiciliarità e la permanenza nel proprio ambiente di vita siano obiettivi prioritario su cui puntare e su cui impegnarsi al massimo livello”.

L’assessore Villari:

“Tra i nostri obiettivi a livello amministrativo c’è quello, non solo di supportare e potenziare i progetti di assistenza che si realizzano sul territorio, ma anche quello di migliorare la qualità della vita, dei rapporti interpersonali, sociali e per garantire una vita più partecipativa alle persone anziane.  Si prevede, inoltre l’implementazione e il miglioramento qualitativo dei servizi di assistenza e di animazione già predisposti dal Comune, a vantaggio degli anziani presente sul territorio, con l’ulteriore raccolta di dati delle prestazioni erogate con lo scopo di realizzare una mappatura dei bisogni e verificare la rispondenza dei servizi erogati ai bisogni espressi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento