Cronaca

Covid-19: Piaggine dona all’ospedale di Roccadaspide un “emogasanalizzatore” portatile

L’Amministrazione comunale del borgo montano del Cilento, in accordo con l’Associazione ONLUS Soccorso Sociale, risponde al drammatico appello di De Luca

Ospedale di Roccadaspide

Risponde all'appello lanciato ieri dal presidente della Campania, Vincenzo De Luca, il Comune di Piaggine che dona all’ospedale di Roccadaspide un “emogasanalizzatore” portatile. L’Amministrazione comunale del borgo montano del Cilento, in accordo con l’Associazione ONLUS Soccorso Sociale, ha inteso compiere un atto di solidarietà nei confronti di tutta la comunità del territorio circostante in un momento delicato da affrontare insieme. 

Il dono

Il prezioso macchinario, dal costo di 5.000 euro, darà la possibilità al personale sanitario di esaminare il sangue arterioso e valutare, così, la respirazione del paziente, restituendo il valore reale dell’ossigeno nel sangue. Sarà possibile effettuare, anche a domicilio, un prelievo di sangue più volte al giorno per avere un maggior numero di valori di riferimento. Per i malati di Covid-19 è un esame fondamentale, ma, finita l’emergenza, sarà un’apparecchiatura molto utile per tenere sotto controllo la salute delle persone anziane e dei bronchitici cronici del territorio circostante.

Parla il sindaco di Piaggine, Guglielmo Vairo

“In questo momento, bisogna dare priorità a tutto ciò che può proteggere le vite umane, che costituiscono la risorsa più importante da tutelare, poi penseremo al resto. Nessuno può scavare la roccia a mani nude, e allora, la nostra piccola Comunità, contribuirà alla sicurezza ed alla salute di tutta la Valle del Calore, grazie ad un apparecchio che consentirà anche di organizzare un’assistenza domiciliare, oggi assente, per i casi COVID-19. Siamo di fronte a cambiamenti epocali. Fino a quando non verrà trovato un vaccino, dovranno cambiare molte delle nostre abitudini. Se non possiamo organizzare eventi di socialità, riteniamo giusto che quei fondi vengano destinati a preservare la vita degli abitanti della Valle del Calore.

Ringrazio la dott.ssa Anna Lettieri, Responsabile del Reparto Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale di Roccadaspide, la dott.ssa Nicoletta Voza, Direttrice Sanitaria dell’Ospedale di Roccadaspide, il dott. Mario Minervini, Direttore Sanitario del Dipartimento di Emergenza di Eboli, per averci condotto per mano nella scelta delle attrezzature, ed il prof. Vincenzo Marra, Presidente della ONLUS Soccorso Sociale, per la pronta disponibilità a facilitare le procedure di acquisto dell’Emogasanalizzatore portatile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19: Piaggine dona all’ospedale di Roccadaspide un “emogasanalizzatore” portatile

SalernoToday è in caricamento