Buoni spesa: il Comune di Salerno attiva la procedura di controllo

Palazzo di Città raccomanda di non recarsi per nessun motivo presso gli uffici, al fine di evitare uscite da casa inutili e potenzialmente dannose ed altrettanto pericolosi assembramenti. Lotta allo sciacallaggio politico

Sono cominciate le operazioni di verifica e controllo delle istanze non ammesse al beneficio dei buoni spesa. Tali operazioni prevedono che il richiedente sia contattato direttamente al proprio domicilio. Il Comune di Salerno raccomanda, dunque, di non recarsi per nessun motivo presso gli uffici, al fine di evitare uscite da casa inutili e potenzialmente dannose ed altrettanto pericolosi assembramenti presso gli uffici preposti.

I dettagli

"Sarà così possibile esaminare, con rigore, trasparenza ed efficacia, le dichiarazioni presentate e non ammesse per una più approfondita valutazione - illustra la nota dell'Ente - All'esito, i buoni spesa saranno recapitati direttamente presso il domicilio degli aventi diritto esclusi unicamente per ragioni formali. Si ribadisce che per evidenti ragioni di rispetto della riservatezza e dignità personale non saranno resi pubblici gli elenchi né degli ammessi al beneficio, né degli esclusi. Tali elenchi, restano depositati agli atti del Comune ad ogni effetto di Legge. Ovviamente anche gli elenchi degli ammessi al beneficio saranno controllati per verificare la veridicità delle autodichiarazioni rese al fine delle segnalazioni di Legge in caso di dichiarazioni mendaci. L’Amministrazione Comunale agirà nei confronti di tutti coloro che, con allusioni infondate e calunnie, mettano in discussione la regolarità della procedura attuata".

Il commento

La gestione dei buoni spesa è stata curata in modo trasparente, rapido ed efficace, da decine di dipendenti del Comune di Salerno che hanno lavorato con assoluta dedizione giorno e notte per assicurare, in breve tempo, un risultato apprezzato da migliaia di concittadini. Non permetteremo che insinuazioni infondate provino ad oscurare l'eccellente risultato amministrativo e tentino di gettare in modo strumentale ombre su di una procedura rigorosa e trasparente. Chi insinua per mera propaganda politica sul lavoro svolto a sostegno delle persone più deboli deve vergognarsi. E risponderà delle sue calunnie alla Giustizia.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • De Luca sul Covid: "In Campania non si andrà nelle seconde case", poi annuncia i lavori a Salerno e Battipaglia

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

  • Natale 2020, approvato il Dpcm: ecco le regole per spostamenti, negozi e scuole

Torna su
SalernoToday è in caricamento