Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Comunità montana Irno-Solofrana: sit-in alla Regione con la foto di Franco

Alcuni ex lavoratori si sono incatenati annunciando l'inizio dello sciopero della fame: "Siamo disperati così come lo era Franco quando ha deciso di buttarsi in quel pozzo lasciando a casa moglie e due figli"

La comunità montana Irno-Solofrana, impegnata in un'area ad alto rischio idrogeologico tra le province di Avellino e Salerno, dava occupazione a più di cento operai, alcuni dei quali con oltre 35 anni di servizio. Da mesi, però, li ha lasciati a casa. Quegli stessi operai, disperati, sono stati protagonisti di gesti estremi ed oggi tengono un sit-in di protesta a Napoli davanti alla sede della Regione, esponendo una grande foto di un loro collega,Franco Argenio, che si è suicidato lo scorso 15 novembre.

Alcuni ex lavoratori si sono incatenati annunciando l'inizio dello sciopero della fame. "Siamo disperati - hanno gridato al megafono - così come lo era Franco quando ha deciso di buttarsi in quel pozzo lasciando a casa moglie e due figli. Vogliamo i nostri stipendi, il lavoro e soprattutto rivogliamo la nostra dignità". "E' uno scandalo -hanno concluso- la Regione lascia noi a casa e intanto i comuni spendono soldi, tanti soldi, appaltando gli stessi lavori a ditte private".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunità montana Irno-Solofrana: sit-in alla Regione con la foto di Franco

SalernoToday è in caricamento