menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Alfonso Maria Salsano

Foto Alfonso Maria Salsano

Gigi D'Alessio ai Templi di Paestum: fans in delirio, tra sogni e ricordi

Brividi a fior di pelle in platea. Poi l'artista ha ricordato che "la musica, la vita sono più forti di ogni male, anche del terrorismo", rivolgendo un pensiero alle vittime degli ultimi attentati

Emozioni e occhi lucidi, sabato sera, al Teatro dei Templi: giovani e meno giovani hanno ripercorso i 25 anni di carriera di Gigi D'Alessio in un unico show. Nella splendida cornice dell’Area Archeologica di Paestum, il cantautore ha interpretato dal vivo i brani del nuovo disco e quelli che hanno fatto innamorare e piangere intere generazioni. Tutti a cantare insieme a D'Alessio, dunque, “Non dirgli mai”,"Insieme a lei", "Dove sei", "Scusami", “Il cammino dell’età”, “Quanti amori”, “Non mollare mai”, “Un nuovo bacio” e tanti altri ancora. Non sono mancati attimi danzanti con "Mon Amour" e "Como suena el corazon": "Adesso tornate a sedere - ha detto, con ironia, l'artista dopo che il pubblico aveva abbandonato i posti a sedere per raggiungerlo sotto al palco- Se no poi sudate, vi viene la febbre e ve la prendete con me", ha aggiunto scherzando. Gigi, mescolando musica e parole, tra linee melodiche classiche e pop che incrocia citazioni rockeggianti e latine, è riuscito ancora una volta far sognare grandi e piccini.

"Voi siete la mia famiglia: non c'è regalo più bello per un artista che vedere il suo pubblico intonare le canzoni senza sbagliare una parola. Con i riflettori accesi, oggi, da qui non vedo stelle in cielo, ma le ho tutte di fronte a me", ha osservato D'Alessio, conquistando scroscianti applausi.  Poi un invito a non mollare mai, a non inseguire il successo, ma l'amore in ciò che si fa. Gigi ha, quindi, ringraziato la Anni 60 produzioni e i suoi compagni di viaggio, alias Alfredo Golino alla batteria, Checco D’Alessio e Lorenzo Maffia alle tastiere, Roberto D'Aquino al basso, Michele Maione alle percussioni, Maurizio Fiordiliso e Pippo Seno alle chitarre. Una serata ricca di brividi, per ricordare, come sottolineato dallo stesso artista che "la musica, la vita sono più forti di ogni male, anche del terrorismo", ha concluso, rivolgendo un pensiero alle vittime degli ultimi attentati. "Buona vita a tutti" ha, infine, augurato il cantante, salutando la platea gremita di fans. Un vero successo.

Foto Alfonso Maria Salsano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento