menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'università

L'università

Concorsi pilotati all'Unisa, spuntano i primi nomi: tremano docenti e politici

Negli esposti anonimi invitati alla Procura della Repubblica anticipati i nomi dei vincitori di alcune importanti selezioni. Si tratterebbe di "figli e parenti di.." persone che ricoprono ruoli politico-istituzionali nella provincia di Salerno

Una nuova bufera giudiziaria rischia di travolgere l’università di Salerno, già al centro di inchieste legate a presunte assunzioni pilotate. Questa volta - rivela La Città - gli inquirenti della Procura stanno accertando la veridicità di nuovi esposti anonimi riportanti i nomi di vincitori di concorsi di cattedra e borse di studio. Si tratterebbe di “figli e parenti di..” persone che ricoprono ruoli politico-istituzionali nella provincia di Salerno, i quali sarebbero stati premiati dai direttori di dipartimento senza che venissero considerati meriti e curriculum di altri concorrenti. Ammissioni al bando senza adeguata attività di ricerca, senza dottorato, proprio per favorire questo o quel candidato.

In uno degli esposti si parla – scrive La Città - di “un dottorato al figlio di un personaggio eccellente che riveste un importante incarico pubblico a Salerno e che  diventa il volano per ottenere incarichi per studi di fattibilità con l’università e, in particolare, con uno dei dipartimenti dell’Unisa e uno dei suoi professori ordinari”. Dati ufficiali quelli citati nelle lettere senza firma, con tanto di riferimenti di bandi e requisiti cuciti addosso a questo o a quel favorito. Per questo il presentatore anonimo degli esposti chiede agli inquirenti di fare luce sul presunto sistema di favori che vigerebbe da anni nell’ateneo salernitano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento