Concorsi "truccati" per entrare nelle forze armate, 15 arresti: nei guai anche 2 salernitani

Un generale in pensione è finito agli arresti domiciliari. Scoperti almeno 43 candidati che hanno usufruito di “favori”

Concorsi truccati per entrare nelle forze armate: sono 15 le persone arrestate su disposizione della Procura di Napoli. Tra loro anche un generale in pensione dell'esercito titolare di una scuola di formazione coinvolta nell'inchiesta. Il Gip del tribunale di Napoli ha emesso 15 misure cautelari, di cui una in carcere e 14 ai domiciliari, eseguite oggi dai militari della guardia di finanza.

I salernitani

Nel mirino dei magistrati salernitani sono finiti anche un 29enne originario di Pagani e residente a Nocera Superiore, R.D.A le sue iniziali, e un 60enne di Castel San Giorgio, D.F le sue iniziali.

Le accuse

L'accusa da aprte della Procura partenopea è di aver pilotato i concorsi come volontario di ferma prefissata di quattro anni (Vfp4) che danno poi la possibilità di entrare sia nell'esercito che in polizia, marina ed aeronautica militare. In alcuni casi erano stati forniti ai candidati un algoritmo capace di svelare quale delle quattro ipotesi di risposta aveva la maggior probabilità di essere quella esatta. In totale sono stati scoperti almeno 43 candidati che hanno usufruito dei “favori”. In 30 sarebbero entrati così nell'esercito, cinque in aeronautica e quattro in marina. Gli avvisi di conclusione indagine, invece, sono stati notificati ad un totale di 135 persone tra candidati e appartenenti alle forze dell'ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra loro anche l'ex ufficiale dell'esercito e un militare della marina ed un altro della capitaneria di porto che sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari. Una persona è in carcere mentre è ricercato anche un ingegnere informatico all'estero. L'inchiesta è partita dalla denuncia di uno dei partecipanti ad un concorso. Le ipotesi di reato sono svariate: le persone coinvolte sono indagate a vario titolo di vari reati come associazione a delinquere, truffa, falso, rivelazione di segreto d'ufficio, corruzione e ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Ravello, entra nudo in chiesa e canta "O sole mio": arrivano i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento