Conflitto israelo-palestinese: conoscerlo per un giusto processo di pace

REte Radia Resh associazione di solidarietà internazionale gruppo di Salerno organizza un incontro col rabbino Jeremy Milgrom, Pioniere del dialogo interreligioso con Cristiani e Musulmani palestinesi, fondatore dell'Associazione "Rabbis for Human Rights".

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Rete Radia Resch di solidarietà internazionale – Gruppo di Salerno

Comunicato stampa

Venerdì 27 novembre 2015 presso il Convitto Nazionale di Salerno, piazza abate Conforti 22, avrà luogo un incontro pubblico con rabbi Jeremy Milgrom,  fondatore dell’Associazione israeliana Rabbis for human rights.

L’incontro è organizzato dalla Rete Radia Resch gruppo di Salerno, un’associazione di solidarietà internazionale che da oltre cinquant’anni promuove rapporti di pace e di solidarietà con gruppi e comunità svantaggiate del sud del mondo. Introdurranno Lucia Capriglione e Ernesto Scelza.

Jeremy Milgrom è in Italia per un giro di conferenze sulla situazione israelo-palestinese e sull'attività dell'Associazione Rabbis for human rights in favore di una pace giusta in Palestina. 
Una delle sue prime tappe è Salerno. Sarà poi il 28 novembre a Napoli per la Giornata ONU per la Palestina. 
Jeremy Milgrom, nato negli USA, vive in Israele dal 1968
Ordinato al Seminario Teologico Ebraico Americano a New York, ha servito congregazioni, ha avuto una borsa di studio allo Shalom Hartman Istitut e ha insegnato Studi ebraici all'Università israelitica e all' Achva Teacher’s College, ma, nel corso della sua carriera, ha soprattutto perseguito l’obiettivo di una pace giusta nel Medio Oriente.
Durante le ultime tre decadi Rabbi Milgrom na avuto un ruolo di primo piano nell’emergere di gruppi di azione in favore di una pace giusta in Israele. E’ stato il primo a portare la comunicazione di Peace Now alla comunità ebraica americana nel 1978, stabilito un modello di letture e raccolta fondi per conto di Yeh Gvul in appoggio ai soldati israeliani che si rifiutarono di combattere in Libano nel 1983, ed è stato il fondatore dell’associazione Rabbini per i Diritti umani nel 1988 e co-direttore dal 1995 al 1998. 
Pioniere del dialogo interreligioso con Cristiani e Musulmani palestinesi, ha fondato e diretto Clergy for Peace col reverendo Shehadeh.
Veterano dell'esercito israeliano, Milgrom divenne pacifista dopo la nascita del suo primo bambino e finalmente poté lasciare l’esercito dopo una lotta di otto anni. Fra le sue molte pubblicazioni c’è “Fa che il tuo amore per me vinca il tuo odio per lui: Giudaismo moderno e non violenza."
Interviene spesso a conferenze in Israele e all’estero sul tema della soluzione del conflitto israelo-palestinese, le vie religiose della non violenza e soggetti correlati. Le sue letture aiutano i partecipanti modificare l’idea del Sionismo nelle menti e nei cuori degli Ebrei in Israele, e a distinguere tra anti sionismo e anti semitismo. 

Collabora con gruppi palestinesi da anni ed è attivo in molte aree della Cisgiordania soggette a colonizzazione o ai soprusi dei soldati israeliani.
Per più di 27 anni Rabbino Jeremy ha accompagnato le comunità beduine dei Jahalin, dopo il loro trasferimento e riassestamento forzato dal Negev alla West Bank, denunciando attivamente i soprusi di cui sono vittime.

Ora continua il suo impegno ed è un instancabile ricercatore di sentieri di pace e di giustizia tra Israeliani e Palestinesi.

Torna su
SalernoToday è in caricamento