menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Console Beya Ben Abdellaki e il Siindaco Enzo Napoli

Il Console Beya Ben Abdellaki e il Siindaco Enzo Napoli

Il Console della Tunisia in visita a Salerno: incontri con Questore e Sindaco

Beya Ben Abdellaki, Console della Repubblica di Tunisia a Napoli, ha svolto una visita di cortesia e di lavoro a Salerno. Ha parlato di scambi culturali, commerciali e flusso migranti

Beya Ben Abdellaki, Console della Repubblica di Tunisia a Napoli, ha fatto visita stamattina alla città di Salerno. "Ho incontrato il Questore e il Sindaco - ha detto - l'obiettivo è il rafforzamento del rapporto di collaborazione bilaterale tra Tunisia e Salerno. E' la seconda città piú importante della Campania e in Tunisia ce ne sono alcune che le somigliano: Sousse, Monastir. Ci sono 800 aziende italiane in Tunisia e il 28 giugno tante imprese salernitane sono invitate a Napoli in occasione di una giornata di condivisione e scambio culturale e commerciale, organizzata dalla Camera di Commercio". 

Le criticità

Cooperazione è la parola d'ordine per disegnare non solo le rotte del commercio e dello sviluppo ma anche per affrontare le criticità che si ripresentano nelle acque del Mediterraneo, ogni estate. "Il problema del flusso migranti è molto importante per Italia e Tunisia, quest'ultima diventata una nazione di partenza per molti africani che vengono dalla Libia - ha detto il Console -. Crediamo nella gestione congiunta, da affrontare in sede istituzionale, con grande attenzione". 

Doni

Il Sindaco Enzo Napoli le ha fatto dono di fiori e anche di una raccolta di fotografie della Stazione Marittima, scattate da Franco Sortini. Il Console ha ricambiato l'ospitalità donando prodotti tipici tunisini: i datteri. 

Il commento del primo cittadino

"Rapporti eccellenti, la presenza del Console fa capire che i problemi del Mediterraneo - migranti su tutti - possano essere risolti solo in sede politica, con la mediazione, l'intelligenza, l'amicizia tra i popoli, di certo non con l'accetta - ha detto il sindaco di Salerno, Enzo Napoli - Il Console ha ricordato che il 28 giugno ci sarà a Napoli una giornata alla Camera di Commercio, un momento di scambio e condivisione culturale ma anche di occasione e scambio di lavoro".

Tolleranza e regole

Il Sindaco di Salerno ha di nuovo fatto breve riferimento ai recenti fatti di cronaca, in particolare al blitz sul lungomare e all'arresto di spacciatori di nazionalità gambiana. "La parte sana può vivere nella nostra comunità: benvenuta, con l'obbligo di rispettare tradizioni religiose, usi e costumi. Via, invece, le mele marce". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento