menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La conferenza

La conferenza

Consorzio Asi, Cassandra rivela: "Ecco perchè mi dimetto da presidente"

Il presidente dell'ente di viale Verdi conferma il suo passo indietro per dedicarsi alla campagna elettorale in vista delle elezioni comunali di Salerno. Non mancano le stoccate alla Provincia

Come annunciato nel giorno della presentazione della sua candidatura a sindaco di Salerno Gianluigi Cassandra lascia la guida del Consorzio Asi per dedicarsi completamente alla campagna elettorale. Ma anche perché nell’impossibilità di continuare a svolgere il suo ruolo di presidente. I motivi delle sue dimissioni il noto avvocato salernitano li ha spiegati nel corso di una conferenza stampa organizzata questa mattina presso la sala conferenze del Consorzio.

“Domani mi presenterò al Consiglio Generale dimissionario senza mai essere mai andato sotto di un solo voto ne in comitato direttivo ne nello stesso consiglio generale con un mandato che scade tra qualche mese. Quindi – ha confermato Cassandra - anticipo la mia uscita con delle sentenze del Tar e del Consiglio di Stato che hanno confermato la mia natura tecnica nel rivestire questo ruolo. Ma evidentemente il comportamento politico di alcuni enti non permette che io continui questo lavoro malgrado il mio impegno a sostegno degli imprenditori e delle imprese salernitane. E quindi ritengo nell’impossibilità di proseguire questa attività domani rassegnerò le mie dimissioni. Siccome penso che la politica debba essere al servizio delle istituzioni e non le istituzioni al servizio della politica e credo fermamente in questo principio di civiltà e di democrazia da domani mi svesto di questo ruolo tecnico e metto al servizio della mia città, che amo e mi ha dato tante opportunità, iniziando questa mia corsa verso la mia elezione a sindaco di Salerno”.

Alla domanda su quali Enti non gli abbiano consentito di continuare il suo lavoro all’Asi, il presidente ha rivelato: “Sono stato costretto ad integrare l’ordine del giorno del consiglio generale perché con l’esclusione dei rappresentanti della Provincia e quindi anche di me stesso perché l’ente non ha ancora provveduto al pagamento della quota associativa fino ad oggi. Quando un ente ti costringe a far questo c’è qualcosa che non va”. Infine ha rivendicato il lavoro svolto in questi anni alla guida del Consorzio facendo alcuni esempio “Mi sono impegnato, ho dato il meglio, ho messo la mia professionalità. Voglio ricordare il lavoro fatto con gli uffici  sui bandi dell’area del Cratere, ne abbiamo fatti ben due e sull’ultimo che siamo in via di definizione c’è comunque la targa di questo presidente che l’ha fortemente voluto. Questa presidenza ha fatto i nuovi regolamenti per gli insediamenti produttivi, snelliti e sburocratizzati,   abbiamo fatto un accordo che il Ministero dello Sviluppo Economico ha definitivo virtuoso con lo Zai di Verona. Abbiamo fatto un po’ di cose concrete di cui vado fiero e che – ha concluso - racconteremo anche nei prossimi mesi”.

Nel corso della conferenza stampa Cassandra ha ringraziato l’ex presidente della Provincia Edmondo Cirielli che lo ha voluto alla guida del Consorzio, i consiglieri che gli sono stati sempre vicino e i dipendenti che “mi stimano con i quali ho lavorato bene insieme”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento