Operai ex Corisa2 senza soldi da nove mesi: Rispoli attacca Corona

Dopo lo slittamento della riunione alla Provincia il segretario della Fiadel denuncia: "I lavoratori sono disperati, serve subito un progetto per ricollocarli"

Il sit in sotto alla Provincia

Dopo la protesta dei lavoratori arriva anche la denuncia del sindacato rispetto al nuovo slittamento della riunione, convocata inizialmente per ieri pomeriggio, per decidere sul futuro degli ex operatori del Consorzio di Bacino Salerno 2.

Il summit

I lavoratori, in attesa dello stipendio da ormai nove mesi, si sono recati alla Provincia di Salerno per una riunione, ma malgrado le rassicurazioni del presidente Michele Strianese, è arrivata l’ennesima lettera di rinvio. Quanto è bastato per gettare nello sconforto i presenti, e spingerli a protestare pacificamente con un blocco stradale, affiancati dai rappresentanti sindacali. «Il commissario Corona non solo non ha pagato gli stipendi degli ex Corisa2, ma non ha dato neppure le buste paga – ricorda il segretario della Fiadel Angelo Rispoli – Si era parlato di occasioni lavorative che si sono rivelate non vere, è normale che ci sia esasperazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vertenza

Stamani gli operai avranno le buste paga vuote, mentre il presidente della Provincia ha assunto l’impegno, entro lunedì, di anticipare la convocazione dell’incontro previsto per il 17 febbraio, e a riconoscere il progetto per la ricollocazione. “Sono operai non più giovanissimi, impiegati fino all’altro giorno e finiti in mezzo a una strada dopo vent’anni di servizio – accusa Rispoli – Eppure la legge dice che, essendo il Corisa2 un Ente pubblico, avrebbero dovuto aver garantito il posto di lavoro o gli ammortizzatori sociali. Ad oggi non c’è nient’altro che lacrime e disperazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Grande attesa a Fisciano, apre il Parco Commerciale "Le Cinque Porte"

  • Il postino di "C'è Posta per Te" fa tappa a Padula: mistero sul destinatario della lettera

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Allerta meteo in Campania, i sindaci salernitani chiudono le scuole: ecco i comuni

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento