Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Sanità privata, recupero crediti: il Tar boccia il ricorso contro Polimeni

Il Tribunale Amministrativo Regionale ha respinto la domanda cautelare di sospensione dei decreti sui tetti di spesa delle prestazioni in regime di accreditamento presentata da centri di riabilitazione, case di cura e laboratori di analisi della Campania

Si rischia la paralisi nel sistema sanitario della Campania. Il Tribunale Amministrativo Regionale, infatti, ha respinto la domanda cautelare di sospensione dei decreti sui tetti di spesa delle prestazioni in regime di accreditamento presentata da centri di riabilitazione, case di cura e laboratori di analisi della Campania. Per i giudici della prima sezione del tribunale amministrativo di Napoli – riporta La Città – “l’impugnazione della clausola di salvaguardia non appare assistita da fumus”.

Insomma, la clausola inserita dal commissario Joseph Polimeni, che sbarra la strada ai contenziosi nei confronti delle Asl per ottenere il pagamento delle prestazioni effettuate fuori dai tetti di spesa negli anni precedenti al 2016, è legittima dal momento che lo è anche la previsione contrattuale che impegna le aziende sanitarie locali a sostenere i costi delle prestazioni fuori budget fino ad un limite massimo del dieci per cento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità privata, recupero crediti: il Tar boccia il ricorso contro Polimeni
SalernoToday è in caricamento