Controlli e perquisizioni a Cava, nei guai il titolare di una sala giochi

I videogiochi per evitare il controllo della Polizia, venivano attivati a distanza, tramite un telecomando, così da fare apparire sullo schermo il gioco delle slot machine

Controlli serrati, da parte della Polizia, a Cava de' Tirreni, per sventare truffe e scongiurare nuovi furti. Il commissariato della città metelliana, insieme al Reparto Prevenzione Crimine della Campania, dunque, ha rinforzato il pattugliamento delle zone, con posti di blocco e blitz.

I numeri

Sono state identificate 160 persone, di cui 41 con precedenti e 2 perquisite a livello domiciliare. Verifiche anche per 57 veicoli, mentre numerose sono state le infrazioni da parte degli automobilisti, specie per sorpassi in curva e mancati pagamenti della tassa di usura delle strade a carico dei mezzi d'opera.

I controlli

Ancora, 3 i controlli amministrativi presso circoli e sale giochi: un titolare 40enne è stato denunciato e gli sono stati sequestrati 3 apparecchi video privi di collegamento informatico e dei requisiti previsti dalla legge. I videogiochi, infatti, per evitare il controllo della Polizia, venivano attivati a distanza, tramite un telecomando, così da fare apparire sullo schermo il gioco delle slot machine, riproduzione video della classica macchinetta mangiasoldi. Il monitoraggio continua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Dramma allo stadio Arechi, durante la partita: tifoso cade nel fossato

  • "Ecco perchè picchiavo mia moglie": il racconto-choc di un salernitano alla Rai

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento