Cava al setaccio: scattano sequestri e sanzioni per gli automobilisti

Intanto, il conducente di un autocarro è finito nei guai per trasporto di materiale da risulta in assenza di formulario relativo all’acquisizione e destinazione del materiale

Controlli serrati, il 26 febbraio, a Cava de' Tirreni, da parte della Polizia di Stato, insieme ai due equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine per la Campania: in particolare, 6 le contravvenzioni elevate, 2 i sequestri e 2 anche le violazioni amministrative.

I controlli

Fermati, infatti, due automobilisti alla guida di veicoli sprovvisti di assicurazione e quindi sottoposti a sequestro amministrativo. Nei guai, anche un'altra persona beccata alla guida senza patente, un'altra per circolazione di veicolo non sottoposto a revisione periodica, nonché altre due per mancanza di documenti di circolazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il trasporto non autorizzato

Infine, nell’ambito del controllo relativo allo smaltimento di rifiuti pericolosi e non, il conducente di un autocarro è finito nei guai per trasporto di materiale da risulta in assenza di formulario relativo all’acquisizione e destinazione del materiale. Il monitoraggio continua.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

  • Incidente mortale nella notte, Cava: giovane centauro perde la vita

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

Torna su
SalernoToday è in caricamento