Cronaca Agropoli

Controlli anti-Covid, stangate ad Agropoli: sospesa attività, deferita una donna positiva

Una cittadina di nazionalità statunitense, domiciliata in Cilento, si è allontanata probabilmente dal territorio nazionale senza autorizzazione del Dipartimento dedicato dell’Azienda sanitaria locale

La polizia municipale ha effettuato controlli anti Covid ad Agropoli: sanzionato il titolare di un negozio di abbigliamento di via Risorgimento, che non osservava l’obbligo di chiusura imposto per tale tipo di attività, in riferimento alle condizioni dettate dalla zona rossa. E’ scattata la sanzione amministrativa di 400 euro per il titolare e la sospensione dell’attività per 5 giorni.

La stangata

Su segnalazione del Dipartimento di Prevenzione Asl Salerno 2, gli operatori della Polizia municipale hanno accertato che una cittadina di nazionalità statunitense, domiciliata ad Agropoli, si è allontanata probabilmente dal territorio nazionale senza autorizzazione del Dipartimento dedicato dell’Azienda sanitaria locale. Per la donna era stata accertata la situazione di positività al Covid19 lo scorso 22 febbraio. All’accesso del personale Usca, per effettuare l’ennesimo tampone molecolare, la persona non era presente presso il proprio domicilio. Da informazioni assunte pare che la donna abbia fatto ritorno negli Stati Uniti d'America. Il personale intervenuto ha provveduto a deferire la persona all’Autorità giudiziaria competente per presunta violazione dell’art. 260 del Regio decreto 1265 del 1934. Inoltre il fascicolo è stato trasmesso alla Compagnia Carabinieri di Agropoli affinché provvedesse ad informare il Ministero dell’Interno e a sua volta i posti di polizia di frontiera. L'obiettivo è verificare se la donna ha lasciato o meno lasciato il territorio nazionale, senza l’autorizzazione del Dipartimento Asl.     

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli anti-Covid, stangate ad Agropoli: sospesa attività, deferita una donna positiva

SalernoToday è in caricamento