Controlli sull'A3, in auto con cocaina ed eroina: arrestato un cavese

I militari hanno deciso di accompagnarlo presso il Reparto Territoriale dove, all’esito di perquisizione, hanno rinvenuto complessivamente 50 grammi di cocaina e 20 grammi di eroina

Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Nocera Inferiore, in azione, ieri: è stato arrestato per detenzione di stupefacenti, un 26enne originario di Cava de’ Tirreni. I fatti si sono svolti nei pressi dello svincolo nocerino dell’autostrada A3, dove un equipaggio in abiti civili della Sezione Operativa ha avvistato una piccola utilitaria che effettuava pericolose manovre di sorpasso. 

La scoperta

Di lì ne è scaturito un breve inseguimento all’esito del quale i Carabinieri sono riusciti a raggiungere e bloccare il veicolo: insospettiti dal nervosismo del cavese, i militari hanno deciso di accompagnarlo presso il Reparto Territoriale dove, all’esito di perquisizione, hanno rinvenuto complessivamente 50 grammi di cocaina e 20 grammi di eroina tutti abilmente nascosti in un vano ricavato sotto la pedana poggiapiedi del passeggero anteriore. 

Il provvedimento

Il 26enne, dunque, è stato arrestato e, su disposizione della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, condotto ai domiciliari. Nella mattinata, l’arresto operato dagli uomini dell’Arma è stato convalidato in sede di giudizio: per il presunto spacciatore è scattato il divieto di dimora nell’intera provincia di Salerno.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento