Controlli nella movida a Salerno, locali al setaccio: pioggia di denunce e sanzioni

Gli agenti della Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, nel fine settimana, hanno passato al setaccio i locali di intrattenimento del centro città, particolarmente frequentati da giovani

Controlli serrati nella movida: gli agenti della Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, nel fine settimana, hanno passato al setaccio i locali di intrattenimento del centro città, particolarmente frequentati da giovani, per verificare il rispetto delle normative e delle ordinanze sindacali. Sono state rilevate, dunque, alcune irregolarità e violazioni amministrative, con i relativi verbali di contestazione.

I risultati

In un locale della zona industriale di Salerno, è emerso l’impiego, con mansioni di addetto alla sicurezza, di un uomo la cui iscrizione nel registro prefettizio era stata già revocata per abuso dell’autorizzazione, sanzionando il gestore per un importo di 1666,66 euro. Anche il lavoratore è stato multato per la stessa violazione in quanto svolgeva tale attività con iscrizione prefettizia revocata.

Il verbale

In un locale del centro città, poi, gli agenti hanno scoperto l’impiego con mansioni di addetto alla sicurezza di un cittadino straniero non iscritto nell’apposito registro prefettizio, nonchè l’esercizio di attività di intrattenimento musicale senza aver richiesto il rilascio della licenza e quello dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande senza aver provveduto a voltura della licenza, con una sanzione per un importo di 5.000 euro. Inoltre, il cittadino straniero impiegato è stato sanzionato per aver svolto le mansioni di addetto alla sicurezza senza essere iscritto nel registro prefettizio e, infine, in un altro locale del centro città sono state riscontrate irregolarità penali ed amministrative a carico del gestore e degli addetti alla sicurezza, tra cui la denuncia a piede libero a carico del titolare per non aver tenuto sgombre le uscite di sicurezza, il verbale per aver consentito, quale titolare dell’attività suindicata, la somministrazione agli avventori di bevande alcooliche e superalcooliche dopo le ore 3 (sanzione per un importo di 6666 euro) e un'altra sanzione a carico di due addetti alla sicurezza per aver svolto attività senza tenere esposto il tesserino di riconoscimento di colore giallo (sanzione per un importo di  6666 euro ciascuno). Il monitoraggio continua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Pioggia e vento, nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • Angri, investito da un treno mentre raggiunge il binario: grave studente

  • Incidente sulla Cilentana, muore Francesco Farro: donati gli organi

  • Incidente in litoranea ad Eboli, auto investe una donna: è morta

  • Travolta da un bus mentre attraversa la strada a Milano: grave maestra salernitana

Torna su
SalernoToday è in caricamento